Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia



COPPA SECONDA - Skocaj e Zucco: puniti gli errori, ma si va avanti

La Cormonese si lecca le ferite della finale persa 5-0 col Villanova. Presidente e allenatore, però, sottolineano quanto costruito durante la stagione e rilanciano il progetto



Consapevole di aver affrontato un avversario temibile, dI categoria superiore, durante e dopo la partita, ha passeggiato nervosamente sotto la pioggia il presidente della Cormonese, Marko Skocaj, un po’ per stemperare la tensione, un po’ per sbollire la delusione: “Sapevamo di una partita difficile contro una grande squadra, completa e bella da vedere. Noi invece siamo stati sì belli da vedere, ma ingenui. Potevamo segnare all’inizio, poi invece abbiamo subito due gol che ci hanno segato le gambe. Dobbiamo far tesoro di questa esperienza, seppur dispiace perdere una finale per 5-0. Sono contento di quanto la squadra ha prodotto durante la stagione, ho ringraziato i giocatori per essere arrivati, su 64 partecipanti, in finale contro un avversario di rango. Michele Zucco? Colgo l’occasione per ringraziarlo nell’aver accettato questa non facile sfida e con il suo lavoro abbiamo ottenuto ottimi risultati e con grande determinazione affronteremo, assieme a Michele, la prossima stagione, indipendentemente dalla categoria. Giocheremo al massimo la finalina dei play-off - aggiunge il presidente - per ottenere la posizione migliore nella griglia degli eventuali ripescaggi. Se ciò non sarà possibile, affronteremo una Seconda categoria con ambizioni di far bene”.
Allarga le braccia il tecnico dei grigiorossi Michele Zucco per questa sconfitta,pesante nel risultato, ma non certo sotto il piano dell’impegno: “C’è poco da dire quando prendi cinque gol. A parziale scusante, più di qualche mio giocatore, nella giornata più importante, non era nelle migliori condizioni di approccio alla partita. Analizzando i gol subiti, quattro li abbiamo regalati noi. E quando fai questi regali ad una squadra così forte e ben attrezzata, il tutto si complica. Poi quando si presenta davanti al nostro portiere un giocatore con alle spalle molte presenze in serie D e in piena maturazione calcistica, difficilmente sbaglia. Se non avessimo regalato tanto, forse la gara si sarebbe incanalata su altri binari. Il 5-0 non rispecchia la nostra prestazione, la partita l’abbiamo giocata fino in fondo, solo dopo aver subito il terzo gol ci siamo un po’ seduti e questo atteggiamento, con troppo nervosismo, non mi è piaciuto. Mancava mezzora e con un gol la partita si riapre. Il mio futuro? Confermo la mia permanenza ad allenare la Cormonese anche la prossima stagione, ho trovato una società seria – afferma mister Zucco - ed ambiziosa e spero di poter lottare, sin dall’inizio, per toglierci da una categoria che ci sta stretta. Abbiamo in corso un progetto triennale che sta proseguendo”.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



LA FOTO - Il ritorno dei campioni

E’ sbarcata tra ali di folla festante e tifosi in delirio (si scherza, è ovvio…) a mezzogiorno di oggi, all’aereoporto di Malpensa, la rappresentativa region...leggi
16/07/2019
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02327 secondi