Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


JUVENTINA - Sepulcri: lascio gente vera, che non dimenticherò

La formazione biancorossa perde il proprio timoniere. Cinque anni intensi, conclusi dall'amara retrocessione ai play-out. Un pensiero speciale per i condottieri Racca e Zorzut



Al termine di uno schietto confronto tra la dirigenza della Juventina e il tecnico Nicola Sepulcri è scaturita la volontà comune di dividere le proprie strade. Una scelta condivisa, che pone fine a cinque anni di un intenso lavoro comune e di ottimi risultati che hanno portato i biancorossi nell’elite del calcio regionale. Purtroppo, nel campionato appena concluso è giunta una triste retrocessione, ma non è esclusivamente questo ad aver portato al divorzio. Cinque anni sono un lungo lasso di tempo per un tecnico e di conseguenza anche per un club e questo può a volte defluire in una stanchezza collettiva togliendo intensità ed energia.
Con grande onestà il presidente Marco Kerpan davanti al suo timoniere di tante battaglie, ha fatto il possibile per trattenerlo, elogiandone il lavoro, ma non è stato sufficiente: “Ringrazio di cuore il presidente e il fratello Robert Kerpan per tutto quello che mi hanno consentito di portare avanti. Non sono le solite parole di circostanza. A Sant'Andrea di Gorizia ho vissuto momenti conditi da grandi valori umani che mai potrò cancellare dalla memoria. Sono stato benissimo in mezzo a gente vera e il mio addio è stato molto difficile, ammetto di aver avuto momenti di riflessione intensi, ma dopo il colloquio di ieri abbiamo entrambi preso atto della volontà. Prima della disgraziata retrocessione di quest’anno abbiamo per ben quattro volte fatto parte dei quartieri alti della classifica in Promozione raggiungendo per due volte la finale playoff, perdendone una contro l’Union Pasiano e vincendo quella dello scorso anno. Permettetemi di ringraziare capitan Racca e il suo vice Zorzut, due ragazzi  con i quali abbiamo condiviso quest’avventura" sottolinea a cuore aperto Sepulcri. Che sul suo futuro da allenatore non si sbilancia: "Ho avuto solo sporadici contatti, ora è il momento del commiato, dei sentimenti". 



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 05/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01890 secondi