Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


POST CAMPIONATO - A Villa Vincentina succede di tutto, gode l'Aquileia

Semifinale pirotecnica, quella vinta dai patriarchini 4-3 su un Trieste Calcio ridotto all'osso e rimasto in 10 dopo neanche 25'



AQUILEIA - TRIESTE CALCIO 4-3 (2 Cicogna, Girardi, Sverzut; 2 Gueye, De Luca)

Stefano Liut (dirigente dell'Aquileia): “La squadra ha disputato una bella prestazione, abbiamo giocato la nostra partita con semplicità. Abbiamo incontrato qualche difficoltà sul sintetico di Villa Vicentina perchè noi non siamo abituati all'erba artificiale mentre il Trieste Calcio lo è. I nostri avversari hanno avuto l'espulsione di Abdulai, che è un giocatore molto bravo; in ogni caso noi ci siamo ben comportati. Non credo che giocheremo sabato la finale perchè saremmo in sette – otto, abbiamo già avuto dei contatti con il Sant'Andrea. Vedremo in ogni caso il dove e il quando sul comunicato”.

Luciano Bosdachin (allenatore del Trieste Calcio): “Arbitraggio non all'altezza ed alzava spesso la voce. Noi, poi, eravamo contati tra assenze varie e matura a scuola ormai alla porta. Abbiamo dovuto schierare in porta Franco, che non giocava da cinque mesi perchè non avevo altri portieri... e alla fine l'illuminazione, che non era omologata, è stata accesa, ma non funzionava a pieno regime e perciò meglio che non siamo andati ai rigori. Poi siamo anche cotti, visto che siamo in pochi e siamo andati avanti al torneo del Turriaco. Mercoledì alle 20 avremo la semifinale con il Ronchi e la giocheremo a Turriaco e non a San Pier. A Villa Vicentina siamo partiti bene, ma abbiamo preso il gol dell'1-0. Siamo riusciti a pareggiare in 4' – 5', poi siamo rimasti in dieci giustamente al 25' perchè Abdulai si è messo a fare la guerra con tutti con le sue proteste. Abbiamo preso il 2-1 e poi il 3-1, quindi abbiamo fatto il 3-2, ma ci hanno fatto il 4-2 e alla fine abbiamo segnato il 4-3. Mancava poco, ci sono stati i 3' di recupero, al completo avremmo potuto sicuramente puntare al passaggio del turno, così invece non si può fare niente”.

Massimo Laudani



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03437 secondi