Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


PRIMA - Chiementin: un Cavazzo meno brillante del solito

Ma il colpo di testa vincente di Nait ha costretto alla resa l'Amaro...



Quarto successo consecutivo per il Cavazzo, il sesto sulle sette gare finora disputate e la vetta della Prima categoria è sempre sua. In questo sabato vince il derby con l’Amaro con il punteggio di 1-0 con rete alla mezzora di gioco realizzata da Paolo Nait.

“Non eravamo brillanti come lo siamo solitamente, dovuto al caldo e ad un po’ di stanchezza e con l’allenamento di venerdì sera abbiamo un po’ pagato dazio. Con l’Amaro chiuso nella sua roccaforte – spiega il tecnico dei viola Mario Chiementin – non ci siamo potuti esprimere al meglio. Rispetto allo scorso campionato, quest’anno la preparazione l’ho potuta svolgere in maniera adeguata e i frutti si vedono. Con la rosa a mia disposizione, non deve essere una scusante il fatto di giocare spesso. Ho un gruppo di giocatori adeguati per la categoria, siamo qui per giocarci tutto quello che possiamo prendere e al momento non mi posso lamentare. La partita? Abbiamo sbagliato tre gol nei primi dieci minuti, poi alla mezzora, in seguito a dei batti e ribatti in area. Nait di testa ha trovato lo spiraglio per mettere il pallone in rete. Alla vigilia avrei scommesso su un campionato diviso in due tronconi, con 5-6 squadre a lottare per il titolo e le restanti per la salvezza. Al momento sembra sia cambiato qualcosa, vedo ridursi il numero di squadre che lotteranno per il primo posto. La sorpresa? L’Ovarese ma in negativo, mi sorprende – ammette il tecnico - vederla ultima e anche il Villa sta deludendo in questo momento. Il campionato però è lungo. Adesso noi dobbiamo incontrare martedì il Cedarchis fuori e sabato prossimo il Real Imponzo in casa e saranno due bei banchi di prova”.



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...









SECONDA - Zammarchi è un uragano

C’è una bella ammucchiata nella parte sinistra della classifica della Seconda categoria, sette squadre in quattro punti racchiuse tra la capoclasse Folgore e il Sappada. ...leggi
15/06/2019










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03353 secondi