Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - La Martinel Pordenone blinda Asquini

Prosegue la collaborazione tra la società di patron Onofri e l'allenatore, quanto mai soddisfatto per i risultati conquistati nella stagione da poco terminata



Gianluca Asquini non si tocca. La Martinel Pordenone si tiene stretto il suo tecnico che l'ha riportata nel campionato Nazionale di Serie B, conquistando un meritatissimo terzo posto in classifica, uscendo sconfitta solamente in gara 2 della finale playoff.

"Sono molto contento di poter proseguire con il nostro progetto di crescita insieme a Gianluca - commenta orgoglioso il presidente Alessandro Onofri -. La prossima sarà la quinta stagione con lui alla guida della prima squadra, una scelta fortemente voluta perché riteniamo sia la persona giusta per far crescere ulteriormente i nostri ragazzi e, perché no, toglierci qualche nuova soddisfazione".
Obiettivo condiviso dallo stesso mister che prosegue quindi la sua collaborazione con la società neroverde: "Qui ci sono tutte le condizioni per poter crescere e migliorare, c'è un ambiente sano e positivo. I presupposti non mancano certamente ed anche se sarà una stagione molto dura, a noi le sfide piacciono!".

Un legame tra Gianluca e la società che non poteva assolutamente sciogliersi dopo la grandiosa stagione appena conclusa, come conferma proprio il mister dei ramarri: "E' stata un'annata esaltante ed emozionante. Un'avventura affrontata con grande impegno da tutti, società, staff e giocatori. Inutile nascondersi: sono molto soddisfatto per come è andata, e vedere anche il palazzetto così pieno di gente è stato ancor più gratificante, segno che siamo sulla strada giusta".



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04392 secondi