Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


SECONDA - Zammarchi è un uragano

Triplo vantaggio del Paluzza dopo mezzora ma soffrono nel secondo tempo. Il Sappada, fisico e prestante, mette alle corde i nerazzurri che resistono e portano a casa tre punti importanti. Oltre alle assenze, mister Brovedan è costretto a rivedere in corsa la difesa, ko i due centrali ma nulla di grave. Il capitano Di Centa: “La sofferenza è stata tanta, ma sono tre punti d’oro”

C’è una bella ammucchiata nella parte sinistra della classifica della Seconda categoria, sette squadre in quattro punti racchiuse tra la capoclasse Folgore e il Sappada. E proprio a Sappada si giocava una partita importante, fra la terza e quarta in graduatoria con vista sulle primissime posizioni. L’ha vinta il Paluzza per 3-2 scavalcando quindi gli avversari in classifica e riducendo le distanze dalla Folgore, rallentata in casa dalla Stella Azzurra e dall’Illegiana, ferma per risposo.
Triplo vantaggio nel primo tempo per gli ospiti con la doppietta di Zammarchi, il secondo gol dagli undici metri, e la rete del capitano Di Centa. Nella ripresa, complici alcuni infortuni, il Sappada si fa sotto, accorcia con Neri e si avvicina nel recupero con Riccardo Puntil. “Abbiamo sofferto nel secondo tempo, oltre alle assenze di tre giocatori, si sono infortunati i due centrali Verner e Lorenzo Urbano, già scesi in campo, claudicanti, per necessità. Nulla di grave – specifica il mister del Paluzza Max Brovedani - ma ho dovuto operare delle sostituzioni. In ogni caso sono contentissimo di questa vittoria, colta con un gran primo tempo chiuso sul triplice vantaggio e sfiorando il quarto gol. Nella ripresa, con l’uscita dei due centrali, abbiamo sofferto il ritorno del Sappada, squadra valida e molto fisica. Potevamo segnare anche qui il quarto gol ma Zammarchi ha colpito la traversa”.
“E’ stata una partita strana, nel primo tempo abbiamo avuto due occasioni da gol e realizzati... tre, di cui uno su rigore. Il Sappada ci ha messo in difficoltà, è una squadra molto fisica, atleticamente prestante e nel secondo tempo – ammette il capitano nerazzurro Patrick Di Centa - la sofferenza è stata tanta. Eravamo schiacciati nella nostra trequarti, facendo molta fatica nel ripartire. Il nostro primo gol è tutto di Zammarchi, partito in velocità, si è trovato davanti al portiere superandolo. Fa tutto Zammarchi anche sul secondo gol, subisce un fallo da rigore e trasforma dal dischetto. Il terzo nasce ancora da Zammarchi a destra sul cui centro, di prima intenzione ho fatto io gol. Il secondo tempo è stato di marca dei padroni di casa, prima hanno trovato il 3-1 poi, verso la fine quello del 3-2. Da li in poi c’è stato un assedio alla nostra area, ma siamo riusciti a tenerci stretto il risultato e portare a casa la vittoria. Per noi questi sono tre punti d’oro, dopo il passo falso dello scorso sabato a Forni Avoltri contro l’Ardita”.

https://i.imgur.com/SepdW0a.jpg



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01869 secondi