Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SPORTINERIA - Mossenta: grave perdita se sparisse la Pasianese

L'ex dirigente amaranto interviene sulla crisi della società, mentre il Centenario di fondazione bussa ormai alla porta...



Buongiorno redazione, mi ricollego ai "segnali di grandine" lanciati da Roberto Zanitti sul futuro dell'Asd Pasianese.

Onestamente, l'agonia di questa società, di cui sono stato dirigente con un figlio calciatore, sta durando da quando, (non conosco per quali motivi), non ha più potuto usufruire del Polisportivo Comunale, prima per le gare, poi pure per gli allenamenti.
Non avendo più dietro un settore giovanile è anche prevedibile che diventa sempre piu' difficile trovare giocatori per fare squadra. Poi, ci metti pure la grana, ridotta; quindi, pochi giocatori, soldi, campo di gioco inesistente, è scontato che si ammaina bandiera. Comunque, c'e  la squadra "pura" dell'Atletico; non penso che il presidente di questa società, persona appassionata, si lasci scappare l'occasione per rimettere le cose su binari che consentiranno per il futuro di proseguire con il calcio a Pasian di Prato.
Tra due anni, a maggio, ci sarà  il Centenario di fondazione della prima società di calcio in paese ed il sottoscritto avrebbe già pronto il testo per il libro commemorativo.
Nel frattempo, come dopo il fallimento dell'US Pasianese, di fine anni '80, si spera di vedere vecchie e nuove figure farsi avanti per riprendere in mano l'attività, di cui, Pasian di Prato, circa 35/40 anni fa, per diverso tempo, ha rappresentato la seconda società di calcio, per importanza, della  provincia friulana, dopo l'Udinese.
Nel caso nulla dovesse accadere, sarebbe una grave perdita, e la Pasianese andrebbe a far compagnia alle decine di piccole società calcistiche sparite negli ultimi anni e che nel prossimo futuro continueranno purtroppo su questa tendenza.
Un nostalgico appassionato amaranto,

Gianfranco Mossenta




Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...
















TERZO - L'allenatore è Marco Martinelli

Dopo un’annata trionfale suggellata dalle vittorie del campionato e della coppa Regione di Terza, ai nastri di partenza della nuova avventura in  Seconda categoria l’...leggi
18/07/2019



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01364 secondi