Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Slider


<< precedente   successiva >>   

PRO CERVIGNANO - Tellini: Tortolo, pochi ritocchi e ci faremo valere

Chiudono un’importante stagione con due titoli a testa Pro Cervignano e Pro Fagagna. Oltre a quello della vittoria nei rispettivi gironi di campionato, i fagagnesi hanno da poco messo in bacheca la Coppa Italia e per pareggiare i trofei, la Supercoppa di Promozione la porta a casa la Pro Cervignano.E’ questo l’ultimo responso del campo per le due contendenti, in quel di Romans d’Isonzo, i gialloblù di mister Tortolo superano per 2-1 i rossoneri con doppietta di Puddu nel primo tempo e immancabile rete di Nardi per la Pro Fagagna.Grande la soddisfazione per aver conquistato il “doblete” per il presidente cervignanese Giorgio Tellini: “Una partita vera in una bella serata, giocata a viso aperto su ambo i fronti. In quanto a gioco ho visto...leggi
25/05/2019, La Redazione , Slider

YOUNG STAR GAME - Ancora lui, sua "Eccellenza" Sandrin

ECCELLENZA – PROMOZIONE   3 - 2Gol: 2pt e 33st Lombardi, 19pt Carlevaris, 40pt Ianezic, 44st Goz  ECCELLENZA:  Ceka (Grubizza) Facca, Collavecchio, Arcaba, Cantarutti (Pramparo), Cottiga (Goz), Leonarduzzi (Possamai), Toso (Zannier) Carlevaris (Alessio), Ianezic, Lucheo (Fiorenzo). Allenatore: Sandrin. A disposizione: Tegon e Trevisan. PROMOZIONE:  Balducci (Ferri), D’Andrea, Clarini (Rausa), Stefanutti (Adamo), Zanet, Allegrini (Quattrone), Francioli, Venaruzzo (Pelos), Lombardi (Milan), Domini (Mocchiutti), Sabidussi. Allenatori: Tortolo e Cortiula (squalificato). A disposizione: Driussi. ARBITRO: Nadal di Pordenone. Assistenti: Borean e Lendaro di Pordenone. CARLINO - Tecnici vincenti in panchina. Il futuro (ma per qualcuno è già ...leggi
25/05/2019, La Redazione , Slider

SECONDA D - Il Mariano cerca l'impresa promozione a San Canzian

Cresce l'attesa per San Canzian - Mariano, finale play-off del girone D della Seconda categoria, un girone tostissimo, che ha messo a dura prova le protagoniste. La sfida tra i diavoli e l'undici di Paolo Trentin appare aperta a ogni esito: per il San Canzian quella di domenica sarà la festa promozione, già messa in cassaforte da una compagine che ha disputato un campionato in esaltante crescendo. Il Mariano, dal canto suo, ha a disposizione un solo risultato utile, la vittoria, per conquistare il salto in Prima categoria. Stacco e compagni sono reduci dall'impresa colta a Piedimonte nel primo turno dei play-off, superato di forza imponendosi 3-0 sull'agguerrita formazione di Surace. Il ds del Mariano, Roberto Peroni, suona la carica: "Dovremo ripetere la prestazione sfo...leggi
24/05/2019, La Redazione , Slider

CHIONS - Finisce l'era di Lenisa il grande: sono stati 3 anni favolosi

 A seguito dell’incontro tenutosi nella tarda serata di ieri tra il Presidente Mauro Bressan, il direttore generale Gianpaolo Sut e il direttore sportivo Simone Vido con mister Alessandro Lenisa la società Apc Chions comunica che le parti hanno deciso per una risoluzione del rapporto. Di seguito il comunicato emesso dal club gialloblù: “L’Apc Chions rende noto che Alessandro Lenisa non siederà più sulla panchina gialloblù nella prossima stagione. Una decisione presa di comune accordo al termine di un sano confronto. Il presidente Mauro Bressan a nome del Consiglio e dei propri collaboratori ringrazia vivamente il tecnico per i lavoro svolto e per il valore umano e professionale dimostrato, augurandogli le migliori fortune pers...leggi
24/05/2019, Gianpaolo Leonardi, Slider

ECCELLENZA - Pretto: Bortolussi? Non confermato

Attraverso la propria pagina Facebook (piaccia o no, ora si usa cosi) la Gemonese ha comunicato di aver “sollevato dall’incarico di responsabile tecnico della Prima squadra il Signor Roberto Bortolussi ed i suoi collaboratori”. Se conosciamo bene la lingua italiana (ma non è detto) trattasi, dunque, di un vero e proprio esonero. Di un tecnico di grande spessore e capacità. Un “risultatista” dal carattere forte. Campione d’Italia lo scorso anno con la juniores regionale. Eppure, la sua parentesi in collina è durata una stagione soltanto. Condotta la squadra in mari tranquilli dopo mille peripezie (già sotto l’albero di Natale si erano diffuse le voci di uno scollamento tra le parti, ndr), infatti, Roberto Bortolussi e la ...leggi
24/05/2019, La Redazione , Slider

L'ADDIO - Ultima recita per Clemente

Scusate la blasfemia, ma pure Cristo se ne andò a 33. Per poi ritornare. E anche lui si ripresenterà: seppur con un ruolo diverso. Domani, intanto, Vajont – Casarsa sarà la sua gara d’addio. Perché, dopo 33 anni di attività (Udinese, Castrovillari, Trapani, Padova, Pro Gorizia, Ism, Tolmezzo, Manzanese, Portogruaro, Lumignacco, Portogruaro e infine Vajont alcune delle sue tappe), Raffaele Clemente, classe 1980, appende i guantoni, congedandosi dal calcio attivo. Si, il “portierone” ha detto stop: e non sono previsti ripensamenti. “Avrei potuto continuare, le richieste non mancherebbero – precisa Clemente – ma sento che è arrivato il momento giusto per chiudere. Gioco dall’età di 6 anni, mi se...leggi
24/05/2019, La Redazione , Slider

SERENISSIMA - Brandolisio e Gerli guidano il nuovo corso

Grosse novità sono maturate alla Serenissima, che riparte dopo la retrocessione - amara come tutte le retrocessioni - in Seconda categoria. Ma il club pradamanese non drammatizza un'avventura, l'ultima, senza lieto fine, e guarda al futuro. Che sarà impersonato da un nuovo allenatore, Michele Brandolisio, e da un nuovo vice tecnico, il mitico Massimo "Jimbo" Gerli, il quale, sia chiaro, sarà tesserato anche come calciatore, pur se - così gli è stato prospettato - sarà utilizzato sul rettangolo erboso con parsimonia e minutaggio leggero. Entrambi, Brandolisio e Gerli, hanno salutato il Bertiolo, protagonista di una ruspante stagione, con tanto di approdo ai play-off e vittoria sul Basiliano, mentre la gara di finale i bianconeri di Bravin non p...leggi
23/05/2019, La Redazione , Slider

SANGIORGINA - Deciso il nuovo allenatore

E' terminata dopo due stagioni (e una promozione) l'avventura di Giorgio Zanutta al timone della prima squadra della Sangiorgina. Il club, guidato dal nuovo presidente Massimiliano Bogoni, ha valutato l'annata che ormai è giunta al termine, e ha deciso di voltare pagina. Non è un bilancio negativo quello che può presentare Giorgio Zanutta quest'anno; la squadra ha confermato senza correre rischi la categoria appena conquistata, la Prima. Certo, possono aver pesato nelle valutazioni dei dirigenti biancocremisi anche i campionatoni disputati dalle cugine Pertegada e Maranese, pure loro matricole. Sia come sia, e apprezzando l'impegno e la professionalità che come di consueto Giorgio Zanutta ha messo sul piatto della bilancia, la Sangiorgina ha deciso di ...leggi
23/05/2019, La Redazione , Slider

PRIMA C - Gradese per il rotto della cuffia. Ulliani: bravi a crederci

Benedetti minuti di recupero. Tra poco forse i frati lasceranno il santuario di Barbana, nel frattempo hanno miracolato la Gradese. Data per molti ormai spacciata, visto il trend negativo del girone di ritorno, nell’ultima partita stagionale, la più importante, è uscito il vero carattere dei “mamoli”, mai remissivi e sempre pronti a lottare quando il dovere chiama. E a farsi carico di forgiare in oro quanto prodotto è toccato ad uno dei veterani del calcio, uno che di partite come queste ne ha vissute parecchie, Marco Facchinetti, classe ’81, due gol di cui il più importante nei minuti critici, nel recupero del secondo tempo supplementare.A raccontare questa impresa è il capitano dei rosso scudati, il centrocampista Andrea Ulliani:...leggi
22/05/2019, La Redazione , Slider

PROMO A - Il Prata Falchi sogna in grande. Tonus: pronti per la finale

E’ tutto ancora in ballo per il Prata Falchi, le possibilità di promozione sono legate ad un doppio confronto da vincere. Facile a dirsi ma intanto il primo mattone è stato posato, con il successo ottenuto in quel di Vajont e le strade della finalissima dei play-off non sono così impervie.“Contro una squadra nettamente più forte e con valori più importanti della nostra, siamo stati bravi a capitalizzare le occasioni avute con sette fuoriquota iniziali – puntualizza il dg del Prata Falchi Paolo Tonus -, divenuti otto alla fine. Il Vajont ne aveva il minimo previsto, ossia tre nei ruoli meno impegnativi, rispetto a quelli impiegati dal nostro mister, di cui tre a centrocampo e uno in attacco che ha segnato anche il gol. Sono contento e fa ...leggi
22/05/2019, La Redazione , Slider

<< precedente   successiva >>