Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

CARNICO


<< precedente   successiva >>   

CARNICO - Nuova Osoppo atomica: Pep Peirano "costretto" a vincere

E' tempo di iscrizioni e di mettere in moto il pianeta del Carnico, assolutamente unico nella grande famiglia della sgangherata Figc tricolare. E, non sono alle viste sorprese spiacevoli: tutte le società dovrebbero iscriversi, mentre è tramontata la fusione tra Ampezzo e Delizia. Il via alla nuova stagione non è così lontano, in particolar modo ad Osoppo, dove il vulcanico presidente Olindo Peretto (un grande presidente, entusiasta, umile, pieno di idee e di dedizione per realizzarle) ha affidato al confermato Giancarlo Peirano, il Pep Guardiola della Nuova, un compito stimolante quanto impegnativo: vincere il campionato e, quindi, salire in Prima categoria. E Peirano ha già pronto il suo programma di avvicinamento alle gare ufficiali, co...leggi
05/02/2018, La Redazione , CARNICO

CARNICO - E' già partito il toto-allenatori. Mobilieri ambiziosi

Attenzione ai Mobilieri: il club con base a Sutrio nutre ambizioni robuste per l’entrante anno sportivo, ragion per cui è in cantiere una campagna di rafforzamento di tutto rispetto. Nel mirino ci sarabbe un nuovo portiere (dal Cassacco?) al posto di Davide Di Vora, un pilastro del Tolmezzo come Daniele Marsilio, nonché il centrocampista con propensione offensiva Manuel Guariniello, in forza al Villa. Per quel che riguarda l'attaccante Carlo De Luisa, dato in uscita, invece i gialloblù confidano di strappare un prolungamento della permanenza nei Mobilieri.  Dal canto suo, il Real Imponzo Cadunea cristallizzerebbe la conduzione affidandola a Adriano Ortobelli; Luca De Giudici ​sarebbe ​ad un passo dal fine carriera e Matteo Veritti, con larga...leggi
20/11/2017, La Redazione , CARNICO

CARNICO - Sono cominciate le grandi manovre di mercato...

Pianeta Carnico, manovre in corso. Altro che letargo, le società hanno già messo i ferri in acqua in vista del 2018 e della prossima stagione, che sembra lontanissima, eppure...Meglio muoversi per tempo, ovviamente. In Prima categoria il Cavazzo scudettato (e che scudetto!, da record) ha pronto il colpo grosso: si tratta dell'attaccante Paolo Nait, proveniente dal Tolmezzo. Risulta invece in forse il recupero di Giordy Polo, infortunatosi ai legamenti per la terza volta. Maledetta iella!Soffia un vento di rivoluzione al Castello di Gemona, dove probabilmente non resteranno il tecnico, Carnelutti, e il ds Gregorutti, quest'ultimo sostituito da Tomasino. Notizie preoccupanti giungono dall'Audax: i più pessimisti prefigurano addirittura la non iscrizione al pros...leggi
20/11/2017, La Redazione , CARNICO

ALBUM - Un Cavazzo super all'ennesima potenza

E' terminata all'insegna del gol la stagione del Carnico: 6 le reti a Osoppo, dove il Cavazzo ha superato con un netto 5-1 il Villa regalandosi la Supercoppa, il trofeo che vede affrontarsi chi vince lo scudetto e la coppa. E ben 9 ad Arta Terme, nello spareggio per il titolo di Terza categoria, vinto ai supplementari 5-4 dall'Ardita sulla Stella Azzurra, che comunque si gode anch'essa la promozione in Seconda.Cavazzo super star, dunque: dopo il campionato messo in cassaforte a suon di record, la formazione di mister Picco si prende la completa rivincita su quella di Maisano che l'aveva sconfitta nella finale di coppa Carnia. Il punteggio del match (5-1) è maturato al termine di una sfida caratterizzata pure dalle incertezze arbitrali (il Villa ha chiuso in 9), ma premia s...leggi
18/10/2017, La Redazione , CARNICO

I VERDETTI - Tutto deciso. Pontebbana e Stella evviva

Finale senza code per il campionato Carnico. Se non quella, polemica, relativa al caso del giocatore del San Pietro, Simone Di Giovanbattista, che ha disputato gran parte della stagione con i cadorini senza esserne tesserato. Si vedrà cosa deciderà, in merito, la Figc, a parte lo 0-3 a tavolino risultato alla fine determinante per la promozione dell'Illegiana in Prima. I verdetti dopo l'ultima di campionato. In Prima era già tutto deciso, ma il Cavazzo ha terminato il suo straordinario percorso a quota 71 punti, con 23 vittorie, 2 pareggi e un solo ko; oggi la capolista ha steso 7-0 il Castello, retrocesso in Seconda insieme a Verzegnis e Audax. Nella classifica conclusiva, da segnalare il quinto posto della matricola Trasaghis, in compagnia dei Mobilieri. E' D...leggi
08/10/2017, La Redazione , CARNICO

RUSH FINALE - Urbani: squadra carica e al completo, vogliamo andare su

Cresce l'attesa per il gran finale del campionato Carnico. Un'attesa che si concentra nei rush promozione di Seconda e Terza categoria: nel primo caso si sgomita in maniera paurosa per salire sui restanti due gradini del podio alle spalle dell'imprendibile Cercivento, mentre nel secondo nessuna compagine ha ancora potuto festeggiare il salto nella categoria superiore. Particolarmente attesi sono i 90' conclusivi a Gemona, tra i sostenitori della Stella Azzurra, alla quale manca un punticino per lasciare finalmente e dopo parecchi anni il purgatorio della Terza. I biancazzurri vivono queste giornate incrociando le dita, affilando i tacchetti, compiendo riti scaramantici e preparando i festeggiamenti. Ma, prima, ci sarà da far risu...leggi
05/10/2017, La Redazione , CARNICO

IL PUNTO - Gemona al centro del Carnico

Campionato Carnico alla resa dei conti. Verdetti già delineati e ultimi 180' non proprio caldi e pirotecnici, se non in Terza.  In Prima i giochi sono fatti, con il Cavazzo che si gode lo scudetto, mentre Audax e Verzegnis si leccano le ferite di un declassamento che, a meno di eventi clamorosi, spingerà in Seconda pure il Castello. Fatale ai rosanero si è rivelata la sconfitta di domenica subita a Forni e proprio l'Audax nel prossimo turno sarà impegnata a Gemona con il Campagnola; sarà dunque, l'Audax a dettare i destini delle due squadre pedemontane, e al Campagnola basterà un punto per conquistare la matematica certezza di mantenere la categoria e mandare all'inferno i cugini. Anche in Terza categoria detta legge Gemona: qui la Stel...leggi
26/09/2017, La Redazione , CARNICO

SECONDA - Illegiana e Amaro, promozione più vicina. Edera giù

Un sabato di fuoco nella Seconda categoria del Carnico gela le speranze di Arta e Ravascletto, rilancia il grande stile quelle dell'Illegiana e dell'Amaro, mentre l'1-1 tra Pontebbana e Velox rischia di non servire davvero a nessuna delle due, in particolare all'undici di Paularo. Si corre per salire di categoria alle spalle del Cercivento, e con Paluzza, Bordano e ora anche Edera condannate a scendere in Terza. E' Di Lena, ancora lui, in apertura di ripresa a segnare la rete che stende il Ravacletto e dimostra come il Cercivento non sia in vena di regali, ma semmai di record. La partita più attesa, lo scontro diretto tra Illegiana e Arta Terme, si risolve in avvio: i padroni di casa partono a razzo, colpiscono con Scarsini e il rigore trasformato da Agostinis, i...leggi
23/09/2017, La Redazione , CARNICO

SIETE LA FINE DEL MONDO

Ma guardatele queste foto! Ai Mobilieri di Sutrio la fantasia è al potere e lo scudetto degli Juniores del Carnico, conquistato sabato contro la tostissima Viola, è l'occasione per regalarsi anche qualche eccesso ma, soprattutto, per festeggiare come si deve ragazzi ammirevoli e una società speciale. Ora, passi per l'ape gialla che rende il chiosco mobile. Ma il maggiolino canarino con la mega coppa sul groppone è veramente la fine del mondo. Una foto del genere non può restare confinata in un articolo, meritata l'apertura! Già ce lo immaginiamo, il maggiolino dei Mobilieri girare con il suo coppone esagerato per montagne, colline e giù in pianura! Tutti lo guarderanno, qualche guidatore si spaventerà,  molti applaudiranno o s...leggi
18/09/2017, La Redazione , CARNICO

PRIMA - Cavazzo gigante: esplode la festa-scudetto. Il Castello spera

Una sconfitta, un pareggio e... 21 vittorie. Miglior attacco (68 centri), difesa meno battuta (14 appena i gol subiti). Sono numeri da record, sono numeri da scudetto. Il Cavazzo ha vinto lo scudetto, facendo poker. Missione compiuta, vincere da favoriti, da condannati a trionfare, non è mai semplice. Farlo così è, come la fuoriserie di Picco, da squadra vera, da corazzata, e il trionfo con tre turni di anticipo nobilita anche il Villa di Maisano, mai domo e autore di un campionato super (a cui aggiungere la Coppa)... se non ci fosse stato un Cavazzo gigantesco! La capolista ha potuto far esplodere la festa grazie al 6-1 rifilato all'Audax, subito preso d'assalto, ma capace di di rispondere a Dionisio con Fachin: un piccolo brivido, poi la regina ha chiuso i conti, s...leggi
17/09/2017, La Redazione , CARNICO

<< precedente   successiva >>