Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Lega Pro


<< precedente   successiva >>   

PLAY OFF - Proiezione... Pordenone-Bassano

Mancano tre gare al termine della stagione regolare prima di tuffarsi nei play- off, che mettono in palio un posto per salire in Serie B. Un percorso lungo e che il Pordenone sperimenterà per il secondo anno consecutivo, dopo essersi confermata tra le squadre top della categoria. Al momento i neroverdi, terzi a 65 punti nel girone B, hanno la possibilità di giocarsi anche la seconda posizione, che non va dimenticato consente di saltare il primo turno, avendo un solo punto da recuperare sul Parma. Ma c’è un’ulteriore possibilità di farlo anche arrivando terzi: infatti il regolamento stabilisce che la vincente di Coppa Italia venga ammessa di diritto al secondo turno. La finale di ritorno in programma il 26 aprile prossimo vedrà difronte Venez...leggi
17/04/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

IL SALTO - Il Pordenone non spreca l'occasione

Un calcio di rigore trasformato da Burrai, regala la vittoria al Pordenone sul Padova davanti ad un Bottechia vestito a festa e stracolmo come nelle grandi occasioni. I neroverdi non sprecano l’occasione per sbarazzarsi anche dei veneti nella corsa all’alta classifica, disputando un gara generosa, concendendo poco, rimanendo sempre corti e concentrati. Il Padova tiene per lunghi tratti il pallino del gioco, manovrando con una buona spinta, ma trovando grosse difficoltà nel momento di trovare la conclusione. Altinier e De Cenco cozzano contro Stefani e Marchi e a rimetterci solo i due punteros biancorossi, quasi mai in grado di vedere nitidamente la sagoma di Tomei libera davanti a sé.Parte meglio il Padova che al 5’ crea la prima chance delle gara: pu...leggi
15/04/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

L'ATTESA - Verso Pordenone-Padova. Aria di alta classifica

Mancano tre punti al Pordenone per eguagliare il secondo posto storico della scorsa stagione. Punti che cercherà di conquistare il sabato pre pasquale ospitando il Padova alle 18.30 al Bottecchia. Gara fondamentale per dare un volto ad una classifica che al momento vede le due squadre appaiate sul terzo gradino del podio. Vincere potrebbe essere determinante per guadagnare una posizione di favore in vista dei play-off. Una sfida che arriva in un momento favorevole per i ramarri, reduci da sei risultati utili consecutivi che hanno fruttato 14 punti, utili per avvicinare proprio il Padova, fino a qualche settimana fa lanciatissimo verso le seconda piazza. Così non è stato, la squadra di Oscar Brevi è incappata in tre sconfitte di fila (Feralpisalò, Par...leggi
14/04/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

PORDENONE - Berrettoni show: Fano sbancata

Basta un episodio per cambiare una partita? Decisamente. Succede al 32’ della ripresa con una clamorosa traversa dell’attacante marchigiano Germinale che avrebbe portato avanti i suoi dopo aver due minuti prima colto la rete del pareggio. Sul rovesciamento di fronte, un cross di Cattaneo, viene rinviato in maniera goffa da un difensore di casa con la palla impazzita nei pressi di Berrettoni, che senza pensarci due volte scarica una bordata imprendibile per Menegatti. E’ il gol che regala i tre punti ai ramarri. Tre punti importantissimi che permettono di agguantare il Padova al terzo posto, in attesa del posticipo di lunedi sera contro che i biancoscudati giocheranno contro il Venezia. Alla vigilia dello scontro diretto in programma sabato prossimo alle 18.30 al Bottecc...leggi
09/04/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

MEZZA DELUSIONE - Pordenone, che peccato

Un buon Modena esce dal Bottecchia con un punto prezioso per la corsa salvezza. Ai ramarri, privi di Berrettoni, non riesce di scardinare la munita retroguardia impostata da Capuano. Davanti agli occhi di De Biasi, tecnico dell' Albania e Bonaldo ds dell'Udinese partono forte i ramarri che in 15 minuti colpiscono tre traverse e ottengono un meritato vantaggio con Arma, rapido a girare in porta un traversone di De Agostini. Un minuto prima del gol i modenesi erano andati vicini al gol con Diop, liberato in area a tu per tu con D'Arsiè calciava a lato. Le tre traverse sono state colpite da Semenzato, Burrai e nuovamente Burrai su punizioneIl Modena prova a recuperare il risultato presentandosi due volte davanti al portiere di casa con Diop e Calapai, ma in entrambi i casi senza c...leggi
05/04/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

LA VIGILIA - Ramarro a caccia del canarino. Out Berrettoni

Il Pordenone torna in campo nel pomeriggio alle 16.30 per la trentatreesima giornata del campionato di Lega ospitando il Modena. Con gli occhi ancora pieni del rocambolesco 7 – 2 contro il Lumezzane la truppa di Tedino cerca di proseguire la striscia positiva per tentare l’assalto alla terza piazza al momento occupata dal Padova. Il pareggio nell’ultimo turno contro la Reggiana ha permesso di tenere le distanze dagli emiliani, congelando al momento la quarta posizione. L’appettito vien mangiando e guardare più in su significa migliorare le possibilità di arrivare ai play-off con qualche favore in più nel tabellone di incroci previsto per la post season. “ Per noi è uno spartiacque” le parole di Tedino alla vigilia “ Se...leggi
05/04/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

PORDENONE - Reti bianche al Mapei Stadium. Pareggio equo

Vince la paura di perdere al Mapei Stadium tra Reggiana e Pordenone. Una gara sostanzialmente equilibrata dove i granata di casa sono bravi a fermare l’attacco atomico neroverde e i friulani a concedere poco alla voglia di rivincita degli emiliani dopo alcune deludenti prestazioni. Ne esce una gara molto tattica con i due schieramenti a specchiarsi sul campo con un 4-3-1-2 che limita il gioco laterale e intasa le zone centrali del campo. Le corsie esterne restano terra di conquista dei due schieramenti, ma scarsamente utilizzate. Ci prova di più la Reggiana sulla destra, per cercare di sfruttare l’assenza dello squalificato Semenzato, ma Parodi dopo qualche sbavatura inizialE, controlla con ordine, Per l’ex juventino, un’appunto al 12’: il suo cross d...leggi
30/03/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

PORDENONE - Punizione singolare: un giorno in fabbrica per Semenzato

 “Chiunque venga squalificato per somma di ammonizioni causa proteste, o per falli non di gioco, lo porto a lavorare nella mia azienda". Era stato categorico Mauro Lovisa, presidente del Pordenone, alcune settimane fa. Parlando alla squadra aveva lanciato un monito, quanto mai inusuale verso dei calciatori professionisti. Alla prima occasione è scattata l’iniziativa: Daniel Semenzato, che salterà per squalifica la gara di Reggio Emilia per un cartellino giallo rimediato con il Lumezzane, in mattinata ha fatto visita alla Vitis Rauscedo, realtà di rilevanza mondiale nella produzione delle barbatelle con sede a Rauscedo. Arrivato nella sede aziendale è stato accompagnato da Lovisa all’interno della struttura, dove Semenzato per l’occ...leggi
30/03/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

PORDENONE - Giovedi sera gran galà al Mapei Stadium

  Un Pordenone atomico quello che si appresta a tornare in campo, giovedi sera alle 20.45, per affrontare a Reggio Emilia la Reggiana. In uno stadio da brivido (24 mila posti), voluto nel 1994 da Franco Dal Cin, uno dei primi costruiti con capitale privato, casa anche del Sassuolo. Una squadra costruita per vincere quella emiliana (“Abbiamo un progetto quinquennale – dichiarò il presidente Piazza la scorsa estate – con obiettivo la serie A”) che invece non riesce a farlo da 4 turni e che si trova al quinto posto a 5 lunghezze dai ramarri. E per questo molto arrabbiata. Stefani e compagni troveranno tutto ciò al cospetto di una delle tifoserie più calde del girone, pronte sempre a stare vicini alla “Regia”. Sarà im...leggi
29/03/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

PORDENONE - Rimonta da urlo, Lumezzane strapazzato

  Mauro Bertoni, tecnico del Lumezzane ha assaggiato per 26’ minuti il dolce sapore della vittoria. Tanti erano bastati al Lumezzane per ammutolire il Bottecchia e portarsi avanti di due gol. Purtroppo per lui e la sua squadra al triplice fischio finale del Sig. Nicoletti di Catanzaro la realtà ha tutt’altro sapore, sommerso da sette reti da un Pordenone a dir poco stellare, capace di reagire da grande squadra alla partenza avversaria. Nel caldo pomeriggio in riva al Noncello è il turno delle rimonte, di quelle che rendono più pepata una vittoria, di quelle che hanno il privilegio di entrare a far parte delle pagine di storia. Non c’e’ stato tempo per annoiarsi annoiarsi, tutto è passato davanti agli occhi con una velocità,...leggi
25/03/2017, Gianpaolo Leonardi, Lega Pro

<< precedente   successiva >>