Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Non solo calcio


<< precedente   successiva >>   

BASKET A2 - La Gsa punta in alto

Il nono posto, accompagnato da un pizzico di rimpianto per i play - off sfumati, è già un ricordo, Perché l’Apu Gsa è già bella carica in vista della stagione 2017/2018. Quella che dovrebbe (condizionale d’obbligo visto l’andazzo) restituire a squadra e tifosi il ristrutturato palasport Carnera. E aggiornare l’asticella degli obbiettivi. “Veniamo da un’ annata strana – osserva patron Pedone - eravamo galvanizzati dalla promozione ma abbiamo sbagliato completamente gli stranieri estivi, con quello che io chiamo il “pacco Fajardo”. Però la società ha dimostrato una maturità rara, è andata subito sul mercato prendendo Okoye e Ray. Con il primo considerato una vera e propria sc...leggi
18/05/2017, La Redazione , Non solo calcio

GINNASTICA RITMICA - Dragas e Tavano sul podio agli Italiani

UDINE - Si sono appena conclusi i Campionati Nazionali di Categoria 2017 che hanno visto scendere in pedana 250 tra le migliori ginnaste d’Italia.Tara Dragaš Tra queste, la giovane promessa della sezione ritmica dell’Asu – Associazione Sportiva Udinese - Tara Dragaš, 10 anni, che, nonostante un grave errore al cerchio, ha saputo riprendersi e portare a casa un argento nella categoria Allieve 2 (anno 2007) che vale come l’oro, in quanto nell’esercizio al corpo libero e alla fune ha dimostrato di poter essere ampiamente leader di categoria. Gli esercizi da lei eseguiti, ricchi di elementi corporei e d’attrezzo, le hanno consentito di restare comunque sul podio. Isabelle Tavano Sorprendente anche la prova di Isabelle Tavano, anche lei 10 anni,...leggi
16/05/2017, La Redazione , Non solo calcio

L'EVENTO - Sabato a Udine la "Giornata dello Sport Integrato"

UDINE – “Fino a dieci anni fa, tutto questo non era nemmeno immaginabile. Finalmente le battaglie fatte per l’inclusione cominciano a dare i loro frutti. La nostra regione, va detto, è già un passo avanti. È sempre più chiaro a tutti che nelle diversità si può trovare risorse e opportunità”. Queste parole di Giuliano Clinori - direttore regionale di Special Olympics, nonché vice presidente Csen nazionale – spiegano molto bene il profondo significato che si cela nella Giornata dello Sport Integrato, in programma il 6 maggio, dalle 15, a Udine, al Palazzetto Asu. Un appuntamento fatto di molte cose, e che senza dubbio saprà raccontare il vero spirito racchiuso dentro una breve, quanto grande, parola...leggi
04/05/2017, La Redazione , Non solo calcio

BASKET A2 - Gsa, che spettacolo

CIVIDALE -  Emozioni forti al “Palaperusini”, teatro dell’ultima recita ducale targata Gsa, a conclusione di una stagione ondivaga e rischiosa sino ad un mese fa, ma conclusasi con una autentica marcia trionfale. L’ultima recita di Manuel Vanuzzo (per il quale Lardo in versione “ultrà” invoca l’applauso finale), il minuto in ricordo di Michele Scarponi ma, soprattutto, la sesta vittoria consecutiva dei bianconeri, sono i momenti salienti del commiato dal palasport cividalese, vicinissimo all’ennesimo sold out. In questo turbinio di sentimenti, Udine non si dimentica comunque della partita, facendo il proprio dovere fino alla fine (l’annata va in archivio con un nono posto e un bilancio di 16 successi e 14 sconfitte) e, dop...leggi
22/04/2017, La Redazione , Non solo calcio

BASKET A2 - E' una Gsa "inFALLibile"

TREVISO -  Una rimonta assurda, bellissima, incredibile. Che rimarrà scolpita negli annali: alla pari di quella targata Snaidero del lontanissimo 28 dicembre 2000. E, se in quell’occasione, Smith e soci “succhiarono” alla mitica Benetton ben 16 lunghezze, stavolta la Gsa di Lino Lardo ha fatto ancora meglio. Pur piegata a rimbalzo (33 a 50) e inabissatasi a meno 17, infatti, Udine non ha mollato, ritrovando saldezza difensiva, qualche giocatore inizialmente “desaparecido” e nervi di ghiaccio quando il gioco ha cominciato a farsi interessante. Fall (20 punti e 12 rimbalzi!), Okoye e Veideman sono gli esecutori del delitto perfetto, ma un plauso va – finalmente – anche a Traini (20’ di applicazione difensiva sul gioiellino di casa...leggi
15/04/2017, La Redazione , Non solo calcio

BASKET A2 - La Gsa cala il poker

CIVIDALE. Quattro vittorie di fila. Non era mai successo. La Gsa adesso si diverte, gioca in scioltezza e continua, sino a che la matematica non la escluderà del tutto, ad annaffiare lo sfizio play - off. ll successo con Jesi (unica squadra capace di rifilare un centone ai bianconeri) arriva quasi di diritto perché, toltasi la “scimmietta” dalla spalla in quel di Ferrara, Udine cavalca la serenità ottenuta, riuscendo ad esaltare tutte le risorse attualmente a disposizione. Il minuto di raccoglimento (spezzato dai soliti idioti dell’applauso inopportuno) in ricordo di Desio Flebus - scomparso nella mattinata di ieri - lascia subito spazio alla stringente attualità. Il bersaglio colto 24 ore prima da Mantova - nell’ anticipo con Forli&nb...leggi
09/04/2017, La Redazione , Non solo calcio

BASKET A2 - La Gsa non si ferma più. Vince e si salva

Tante buone notizie, da Ferrara: la Gsa centra il terzo successo di fila, conquista la salvezza matematica con tre turni d’anticipo e può addirittura guardare, senza essere tacciata di megalomania, ai play off. Distanti, a 120’ dal traguardo, due punti soltanto (e un scontro diretto a sfavore, quello con Mantova). Nonostante le assenze di Ferrari e Nobile, a referto soltanto per lanciare gli asciugamani e incoraggiare i compagni, coach Lardo riesce a succhiare il massimo dall’ennesima situazione di emergenza e gestendo anche coloro i quali (Traini e Zacchetti, tanto per fare nomi) stentano ad allinearsi alle frequenze dei compagni. Le penetrazioni – ma non solo, perché corredate da una tripla - di Okoye (8 punti) sono coltellate tremende per la dife...leggi
02/04/2017, La Redazione , Non solo calcio

BASKET A2 - Gsa, una vittoria "pazzesca"

CIVIDALE -  Una partita di quelle da ricordare. Che esaltano chi se la porta a casa sorpassando in rimonta e, viceversa, deprimono chi la rimonta, quasi incredulo, la subisce.La Gsa sprofonda sino a meno 21, annaspa ma non muore, rimanendo disperatamente aggrappata ad un filo, mentre Mantova prende il largo e pensa ad una serata comoda. Soprattutto nel basket, però, non è finita fino a che non è finita: cosi Udine, con la forza della disperazione, una gran difesa e qualche colpo di fortuna (la…cannonata da metà campo di Veideman è l’istantanea del match) si rimette in linea, portando a casa due punti pesantissimi.Il fluido magico del derby sembra essersi interrotto, perchè Mantova abusa famelicamente di una Gsa abulica e po...leggi
26/03/2017, La Redazione , Non solo calcio

BASKET A2 - Gsa, sotto con Mantova

  Il derby è già storia. Ma affinchè non rimanga solamente un bellissimo ricordo, è necessario proseguire sulla stessa falsariga, con identica intensità e spirito di squadra, per non smarrirsi di nuovo sulla strada di una salvezza ancora tutta da vidimare. L ’Apu Gsa torna, dunque, in campo domani sera (palla a due alle 18), al “Palaperusini” di Cividale, per affrontare la Dinamica Mantova del coach udinese (e di consorte triestina) Alberto Martelossi. I lombardi sono settimi in classifica con 28 punti, sei in più di Vanuzzo e compagni che all’andata disputarono probabilmente, la peggior gara stagionale (uscendo battuti dal “Palabam” più di quanto indichi il 63 – 81 finale). L’Apu Gsa ...leggi
25/03/2017, La Redazione , Non solo calcio

BASKET A2 - Udine "asfalta" Trieste

    CIVIDALE - Un quarto e mezzo di equilibrio, poi non c’è storia. La Gsa stravince il derby contro la peggior Trieste della stagione, ma i meriti della formazione di Lardo (e, ovviamente, anche del coach, spesso criticato a sproposito) vanno oltre l’autoflagellazione giuliana. Udine esce alla grande dal guado nel quale si era cacciata, difendendo alla grande, dominando a rimbalzo e armando, a turno, le braccia di super Okoye, Veideman (comunque ottimo soprattutto da play), Pinton e del jolly Mastrangelo, che se è vero che si era allenato bene in settimana, non ha certo smarrito la verve, timbrando cinque triple….Sontuosa anche la serata di Ferrari, muro difensivo e realizzatore chirurgico.Il macigno psicologico del derby è tutto ...leggi
19/03/2017, La Redazione , Non solo calcio

<< precedente   successiva >>