Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Free Image Hosting at FunkyIMG.com
Free Image Hosting at FunkyIMG.com

Serie A


<< precedente   successiva >>   

UDINESE - Genoa impresentabile, bianconeri a nozze

UDINE - Tutto troppo facile, quasi imbarazzante. L’Udinese sbriciola un Genoa davvero derelitto (tre punti nelle ultime sei partite, quelle della gestione Mandorlini, ormai rassegnato a consegnare nuovamente la panchina a Juric), non subisce gol dopo 7 giornate, scavalca in classifica il Chievo e, arrampicandosi a quota 40 - a sette tappe dal termine – ha già superato il monte punti della scorsa stagione.Confermando i sussurri della vigilia, Delneri piazza Lucas Evagelista a fare lo Jankto, confermando Angella in difesa, mentre davanti Thereau ritrova una maglia da titolare. Dopo un ventina di minuti a ritmi balneari - e praticamente in coincidenza con l’ingresso di entrambe le tifoserie, gemellate pure nella protesta - De Paul esplode un destro dal limite che in...leggi
09/04/2017, La Redazione , Serie A

UDINESE - Delneri: "Pronto a rimanere"

Quattro partite utili, otto punti il bottino e una finestra socchiusa sulla colonna di sinistra della classifica. Perché il decimo gradino costituisce il ragionevole obbiettivo dell’Udinese da qui al 28 maggio prossimo. Primo ostacolo verso il traguardo un Genoa sdrucito e malridotto, reduce da uno squassante 0 - 5 casalingo con l’Atalanta e insensibile anche al recente cambio di timoniere (Mandorlini per Juric). “Proprio perché l’affrontiamo nel momento peggiore, trovo il Genoa molto pericoloso – spiega mister Delneri – anche perché il calcio non è quantificabile in una singola esibizione. Loro avranno di sicuro grandi motivazioni e hanno comunque già vinto qualche gara importante. I  problemi sono soprattutto ps...leggi
08/04/2017, La Redazione , Serie A

L'UDINESE DI GUIDO - Mamma mia, Jankto. Che scoppola la Primavera

  Quando ambedue le squadre hanno qualcosa da recriminare, allora il pareggio è giusto.Per l’Udinese è un buon punto, in quanto il Torino a casa sua ha un ottimo rendimento, con una sola sconfitta. Noi, sotto un cielo piovoso, abbiamo visto in campo una luce. È Jankto, migliore in campo, giocatore di valore assoluto. Ha assistito all’incontro Mateschitz, il nuovo proprietario - salvo catastrofi - che, assieme a Bonato, era presente a Torino. La Red Bull non è abituata, né a posizioni basse in classifica, né a realizzare plusvalenze. Pertanto confidiamo che anche la prossima stagione Jankto resti con noi. Ammonito, salterà la gara contro il Genoa. Meglio così, lo avremo p...leggi
03/04/2017, Guido Blasi, Serie A

UDINESE - Delneri: "Pronti allo scontro fisico"

Digerita l’ultima sosta, con sette punti nelle ultime tre gare e un tris di risultati utili consecutivi, l’Udinese cerca di allungare la striscia positiva iniziata con la “magna” Juventus e alimentata con le derelitte Pescara e Palermo. Ma, nel “lunch match” (appuntamento domenica alle 12.30, fischia Ghersini) dell’undecima di ritorno, all’ “Olimpico” di Torino, Danilo e soci incrociano un cliente scomodissimo, soprattutto a domicilio: la formazione granata di Sinisa Mihajlovic. “La sosta ha restituito poco: chi stava male non è guarito. Thereau, Fofana, Felipe e Karnezis sono sempre fermi, qualcuno tornerà la settimana prossima – aggiorna mister Delneri - stavolta, però, staranno a casa per rim...leggi
31/03/2017, La Redazione , Serie A

L'UDINESE DI GUIDO - Gli applausi di mister Red Bull

    È questa l’Udinese che vogliamo. Dopo pochi minuti una doccia fredda, poi i nostri si sono scatenati e non c’è stata più nessuna possibilità per il Palermo. Tutti bravi, ma eccelsi Samir, Jankto e Zapata. Così trascorreremo la sosta per le Nazionali sereni e tranquilli.  Il pubblico entusiasta, il che dimostra che quando la squadra gira, tutti le sono vicini. Ha assistito Mateschitz, il futuro proprietario, ed ha esultato dopo i gol come tutti i tifosi. Venerdì sera a cena al Conte di Carmagnola con il suo staff e, unico dell’Udinese, il Dg Bonato. Questo fa ben sperare per il cambio di proprietà, come da tempo da noi riferito. È ovvio che si aspetti la conclusione del campionato in quanto, ...leggi
20/03/2017, Guido Blasi, Serie A

UDINESE - Delneri: "Con il Palermo pronti a soffrire"

  Il momento è propizio. E va sfruttato. Dopo la “passeggiata di salute” di Pescara, il “Friuli /Dacia Arena” (domani sera alle 18, fischia Maresca) è infatti pronto ad accogliere un’altra formazione con il destino apparentemente segnato. Quel Palermo che ha appena cambiato la presidenza (Baccaglini per Zamparini: la rima, almeno quella, è salva) e sta annaspando nelle acque della bassissima classifica.  Delneri, dopo Pescara la gente sia aspetta il bis.“Bisogna giocare per vincere e dare il massimo di noi stessi, fare di tutto per portare a casa i tre punti e per il prosieguo – annuncia il mister bianconero – dobbiamo disputare le ultime dieci giornate ad un livello alto, anche per far esprimere al meglio t...leggi
18/03/2017, La Redazione , Serie A

L'UDINESE DI GUIDO - Zeman? Molto meglio Delneri. Intanto...

  Il Pescara, sarà ultimo in classifica, ma è una buona squadra.Purtroppo male impostata da Zeman, ricomparso dopo qualche tempo, che ha subìto la lezione di Delneri.L’Udinese ha dominato alla grande, cosa non facile di fronte a squadre con l’acqua alla gola. Strepitoso Jankto che ci auguriamo resti con noi la prossima stagione. Vista l’evoluzione sempre più positiva di Red Bull, non abbiamo dubbi.Mateschitz è rientrato da Rio de Janeiro dove era ospite di Zico ed in questi giorni va a Roma e Milano onde adempiere delle formalità con Federazione e Lega Calcio.A fine campionato ci sarà la comunicazione ufficiale del passaggio di proprietà. In questa giornata l’evento più importante è la gra...leggi
13/03/2017, Guido Blasi, Serie A

UDINESE - Delneri: "A Pescara con furore"

  Dalla prima all’ultima. Dalle stelle alle stalle. Con tutto il rispetto per il Pescara. Da tre gare (una vinta e due perse) targato Zeman, ma sempre malinconicamente ultimo del gruppo e segnato da un destino ormai ineluttabile. Mister Delneri, si passa da Dybala a Caprari...“Ogni gara fa storia a sè e noi dobbiamo giocarle tutte con grande furore – annuncia il tecnico bianconero – perché loro si daranno da fare per vincere e provare ad agganciare una zona magari adesso lontana. Giocheranno, inoltre, la seconda gara casalinga con Zeman e non avranno nulla da perdere. Noi dovremo essere accorti e attenti come con la Juventus. Solo dando rispetto e valore a queste partite, possiamo uscire con un risultato positivo” in Abruzzo senza Felip...leggi
11/03/2017, La Redazione , Serie A

L'UDINESE DI GUIDO - Imbrigliati i campioni. Mateschitz soddisfatto

Finalmente un’ottima Udinese.Tatticamente perfetta, grande prestazione ed ecco fermata la Juventus. Poteva starci anche la vittoria, ma accettiamo di buon grado anche il pareggio, vista la diversità dei valori in campo. Tutti bravi, con una lode particolare a Zapata ed a Jankto, veramente incontenibili.Un’ombra di tristezza sull’infortunio a Fofana, vittima incolpevole di uno scontro di gioco. Per lui stagione finita.Soddisfatto il futuro proprietario Mateschitz che ha assistito all’incontro da un box Sky.Dopo la partita si è recato a Parigi, indi a Rio de Janeiro dove incontrerà Zico per concordare un ruolo del “Galinho” per la prossima stagione.Ora abbiamo due impegni facili, ma solo sulla carta.Pescara e Palermo, già in s...leggi
06/03/2017, Guido Blasi, Serie A

UDINESE - Zapata torna al gol: Juve "inchiodata"

UDINE - L’Udinese c’è, e lotta insieme al suo mister Delneri. Che, evidentemente, sa bene come incartare la Juve. All’andata, all’esordio sulla panchina friulana, soltanto un super Dybala rimandò a casa Danilo e soci a mani vuote, disinfettando lo sfregio di Jankto. A distanza di 19 gare la banda Allegri – che, vincendo, avrebbe potuto sigillare il campionato, scavando 10 punti di distacco dalla Roma - è costretta ancora a rincorrere, riuscendo, però, soltanto ad annullare gli effetti delle rete di Zapata (tornato al successo dopo 84 giorni di digiuno), senza rovesciare però, completamente, la sentenza. L’Udinese chiude perfettamente ogni spiffero e si sistema ai blocchi con un inedito 4-4-2, che prevede Pe...leggi
05/03/2017, Roberto Zanitti, Serie A

<< precedente   successiva >>