Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


PORPETTO - Sono cento i giocatori contattati da Vecchiato. Marani: sì

Il ds giallorosso lavora in maniera febbrile per irrobustire la squadra da affidare a Marco Billia. A giorni dovrebbe essere eletto il nuovo presidente

Sono giorni importanti quelli che sta vivendo il Porpetto, reduce da una stagione particolare, che ha regalato momenti strepitosi e di quasi euforia, alternati a periodi depressi a causa soprattutto degli infortuni che hanno bersagliato i giallorossi. Talché, il bilancio conclusivo (terzo posto in campionato, partecipazione ai play-off e sconfitta interna con la Maranese che ha spazzato via il sogno-promozione) può considerarsi strepitoso, ma di difficile digestione per l'amaro epilogo.
Le novità attese riguardano il direttivo del club, che verrà rinnovato, e in particolare la figura del presidente, con Diego Campaner che parrebbe intenzionato a passare il testimone a un nuovo personaggio. Intanto, il ds Massimiliano Vecchiato esplora l'universo dei calciatori che potrebbero rendere più competitiva la squadra sempre affidata al confermato Marco Billia. Conferma che il tecnico, dopo un primo momento di indecisione (ma la sconfitta con la Maranese nel fatal play-off era ancora fresca), ha accettato di buon grado, convinto che il meglio del matrimonio possa ancora arrivare.
Vecchiato dunque sta lavorando in maniera febbrile: "Ho contattato un centinaio di ragazzi ma le risposte sono state o negative oppure interlocutorie. Mezze promesse, aperture timide, un prender tempo che per ora hanno reso la situazione molto fluida. Fortuna che Sandro Marani, attaccante e uomo della vecchia guardia, mi ha dato la mano e ha preso la decisione di venire a giocare al Porpetto".
Le novità non mancheranno, tanto più dopo le partenze di Zanello e D'Ampolo, alle quali si è aggiunta quella a sorpresa di Brunzin, che dopo aver assicurato che sarebbe rimasto... ha scelto di tornare alla Sangiorgina.
Diamo tempo al tempo e ci ritroveremo un Porpetto ancora in grado, come d'abitudine, di dire la sua anche nel prossimo campionato di Seconda categoria. (alma)  

@RIPRODUZIONE RISERVATA

http://i.imgur.com/nDJI6Z0.jpg
http://i.imgur.com/zP6iwwT.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 22/06/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,29442 secondi