Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Una Pro Gorizia in vena di regali. Il San Luigi ringrazia

Tre svarioni difensivi costano alla squadra di Coceani una prima parte di sfida ad handicap. Poi c'è la reazione, ma non basta contro la prima della classe



PRO GORIZIA - SAN LUIGI 2-4
Gol: all'11' Villanovich, al 14' Muiesan, al 24' Ciriello (rigore), al 26' Hoti, al 10'st Battaglini, al 22'st Ciriello.

PRO GORIZIA: Maurig, Iansig (23'st Bevilacqua), Battaglini, Contento, Klun, Luca Piscopo (15'st Cantarutti), Autiero (28'st Girardini), Catania, Pillon (34'st Braida), Cerne (37'st Scrazzolo), Hoti. (12. Del Mestre, 13. Avllaj, 19,. Fernadnez). All. Enrico Coceani.

SAN LUIGI: Jugovac, Crosato, Ianezic, Male (37'st Giovannini), Villanovich, Bertoni (35'st Forza), Ciriello, Cottiga (26' De Lindegg), Carlevaris (23'st Gridel), Muiesan (7'st Tentindo), Disnan. (12. Musolino, 13, Reder, 16. Rizzotto, 17. Stipancich), All. Luigino Sandrin.

ARBITRO: Omar Bignucolo (Pordenone). Assistenti: Enzo Esposito (Tolmezzo) e Adolfo Turnu (Pordenone).

NOTE - Ammoniti: 14’ L.Piscopo (f), 12’st Klun (f), 44’ Crosato (f), 14’st Contento (f), 31’st Bevilacqua (cnr). Angoli: 2-0. Fuorigioco: 2-1. Rec.: 1'/4'. Giornata soleggiata, primaverile, spettatori 150 circa.

GORIZIA – Altro che appagato, il San Luigi vuole continuare a vincere e lo ha dimostrato ampiamente al “Bearzot” piegando una Pro Gorizia scesa in campo solo dopo aver ricevuto tre sberle dai triestini. Sì perché nella prima mezzora la squadra di Sandrin ha fatto quel che ha voluto, capitalizzando al massimo i grossi svarioni goriziani, sia a centrocampo sia, soprattutto, in fase difensiva. Non che l’attacco abbia brillato, tutt’altro, e del portiere ospite non ci si ricorda di averlo visto compiere parate degne di tal nome.
Il primo fuoco di paglia lo prova ad accendere Hoti con un tiro cross fuori misura, mentre quelli d’artificio sono tutti biancoverdi. Al minuto 11’ Villanovich batte una punizione dalla trequarti, Maurig acchiappa la sfera ma se la fa sfuggire di mano e, dopo un rimbalzo, scavalca la riga bianca. Passano quattro minuti e Muiesan in acrobazia, appostato liberissimo sul vertice dell’area piccola, insacca sotto la traversa un cross da destra. Tramortita, la Pro Gorizia combina un altro pasticcio, Cerne appoggia malamente indietro verso Piscopo, anticipato dal falco Carlevaris e il centrale goriziano è costretto ad atterrarlo rischiando anche il rosso. Ciriello dagli undici metri non perdona. Tutto in discesa per il San Luigi? Quasi, perché un rilassamento appena due giri di lancette dopo, consente a Hoti di battere Jugovac con un preciso diagonale a mezz’altezza. I goriziani sembrano svegliarsi ma manca la coordinazione al tiro ai vari Autiero, Hoti e Pillon.

Inizio di ripresa scoppiettante, Hoti con il sinistro dai 20 metri manda fuori di poco, replica Ciriello con un piazzato dal vertice destro sibilato mezzo metro sopra la traversa e poi Autiero, sempre di mancino, alza troppo la mira da buona posizione. Esce Muiesan, felice anche per il gol cercato e dedicato alla morosa, al suo posto Tentindo nel giorno del suo 24° compleanno. I goriziani insistono nel riaprire la gara e al 10’ Battaglini, recupera un pallone vagante dopo un traversone respinto corto, e buca Jugovac a fil di palo. Insistono ma senza risultati i padroni di casa e allora la punizione del San Luigi è di quelle pesanti. Lancio a sinistra per Tentindo, dal fondo serve in area piccola Ciriello per il facile appoggio in rete e con la doppietta rimane in vetta alla classifica dei cannonieri dell’Eccellenza. Nei rimanenti minuti non accade altro, solo le varie sostituzioni da ambo le parti.

L’ANGOLO DEL VAR
Arbitro: Omar Bignucolo sez. Pordenone 7. (AA1: Enzo Esposito sez. Tolmezzo 7; AA2: Adolfo Turnu sez. Pordenone 7). Gara corretta, ammonizioni dovute e ben distribuite. L’arbitro si fa notare poco è ciò è un segno positivo. Buona anche la collaborazione degli assistenti.

I casi analizzati:

- 14’: non ci soo dubbi sull’assegnazione del rigore al San Luigi, il fallo di Piscopo su Carlevaris c’è, così come ci sta la sola ammonizione, in quanto il difensore cerca di giocare il pallone, non riuscendovi e l’attaccante sta uscendo dall’immaginario cono con direzione verso il lato corto dell’area di porta.

- 46’: non convalidato il gol ad Autiero in quanto prima del passaggio del compagno, il pallone aveva già oltrepassato la riga di fondo campo, segnalato dall’AA1. In ogni caso l’arbitro fischia un attimo prima del colpo di testa del n. 7 della Pro Gorizia.

- 22’st: è regolare la posizione di partenza di Tentindo al momento del lancio del compagno. Così come è regolare la posizione di Ciriello, dietro la linea del pallone.   



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 25/04/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01758 secondi