Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UISP OVER 40 - Portover: buona la prima

Tanti gol a Santa Maria la Longa, alla fine premiano i veneti che sprecato diverse occasioni per arrtondare contro un ottimo Mereto, degno antagonista. Il ritorno lunedì a Teglio Veneto.



Hanno preso il via le semifinali della Friuli Top Cup, manifestazione organizzata dalla Uisp con le gare di andata disputate lunedì sera.

Buona la prima per il Portover, uscito vincente dal terreno di Santa Maria la Longa, nei confronti del Mereto con il punteggio di 5-3. Gara molto piacevole, giocata ad alti ritmi, tra due squadre ben disposte in campo e con giocatori di qualità. Dopo una decina di minuti di studio, sblocca il Portover con Consorte, imbeccato da Andrea Rosson, lesto ad approfittare di un errato movimento della difesa di casa nell’attuare il fuorigioco. Passano 5’ e il Mereto pareggia, usufruendo di un giusto rigore concesso per un contatto di Boldarini su un giocatore locale in mischia. Trasforma Travaini. Alcuni minuti dopo lancio di Padovese a pescare il perfetto movimento a tagliare di Consorte il quale, dopo aver controllato di destro, calcia con il mancino un diagonale in porta. Sul punteggio di 1-2 le due squadre vanno al riposo.

Ad inizio ripresa il Mereto costringe gli ospiti nella loro metacampo ma conclude poco. In un ribaltamento di fronte, con quattro passaggi in contropiede, Doratiotto allunga il vantaggio sul 3-1. Sette minuti dopo i friulani accorciano nuovamente, al termine di una serie di rimpalli, con la botta dell’esterno di casa, Gregorutti,  sul pallone vagante, spedito sotto la traversa e sul quale l’estremo Giro nulla può. Il Mereto crede nella rimonta e mette pressione al Portover per una decina di minuti ,ma quando tutto lascia presagire al gol del pareggio, un fallo ai 30 metri commesso dai locali, regala una punizione agli ospiti e lo specialista Michele Rosson scarica una sassata battezzata fuori dal portiere, ma invece il pallone picchia sul palo, rimbalza sul guardiano e termina in rete. Calano inevitabilmente i ritmi ma le occasioni per il Portover non mancano e in una di queste, lo scambio fra Doratiotto e Andrea Rosson consegna la sfera a Drigo il quale, con un tocco sotto delizioso, scavalca il portiere e sigla la cinquina. Dopo aver fallito ulteriori chances per arrotondare maggiormente il punteggio, in una mischia in area ospite, il Mereto con Carpin riesce a segnare il definitivo 5-3. Prestazione maiuscola del Portover con la formazione migliore, contro un ottimo Mereto che ogni anno ottiene buoni risultati. Lunedì prossimo gara di ritorno in quel di Teglio Veneto per decidere la finalista.     



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...














LCFC - Il Turkey sbanca il "Collavin"

Finalmente si gioca in un campo. Il “Collavin” di San Giorgio di Nogaro, senza la pioggia a fare da terzo incomodo fra Nojar Zellina e Turkey Pub, gara valida per la dec...leggi
10/12/2019





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03970 secondi