Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


UISP OVER 40 - Al Sesto sorridono i rigori e va in finale

Finisce 1-1 come all’andata con i padroni di casa a trovare il pareggio in inferiorità numerica. Dal dischetto il portiere locale si erge a protagonista parando due penalty. In finale sfiderà lì’Ajax.



Come all’andata non ci sono stati vinti ne vincitori nella doppia sfida di semifinale della Friuli Cup campionato Uisp, tra Sesto al Reghena e Colloredo, terminata 1-1 ai tempi regolamentari. Sono stati decisivi i calci di rigore, decretando il passaggio in finale del Sesto con il punteggio conclusivo di 6-4.

Il primo tempo è frizzante con gradevoli azioni da ambo le parti ma con scarsa pericolosità per i portieri. Secondo tempo più ficcante con le due squadre che provano a superarsi in tutti i modi, creando occasioni da ambo le parti. A metà della frazione, i padroni di casa rimangono in inferiorità numerica e il Colloredo aumenta la pressione fino a pervenire al vantaggio con Stucchio. A quel punto agli ospiti subentra il cosiddetto “braccino” e i padroni di casa, buttando il cuore oltre l'ostacolo, raggiungono il pari  meritato, ma allo stesso tempo fortunoso, trovato su involontario intervento di spalla di un difensore ospite a deviare beffardamente, nella propria porta, un cross del Sesto.  Alla lotteria dei rigori gli ospiti con Pianina e Cazzato si fanno parare i tiri, centrano, invece,  il bersaglio: Tuti, Venutelli e Stucchio;  si erge a protagonista il portiere di casa, che respinge ben due tiri dal dischetto e porta i suoi in finale contro l’Ajax.  



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 23/05/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01675 secondi