Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


PRIMA C - Maranzana: credo nel progetto del Sant'Andrea

Il nuovo tecnico spiega perché ha deciso di ripartire dal club giuliano: "Bella realtà, tanti giovani da inserire e valorizzare, le giuste ambizioni". Prima parte di stagione a San Dorligo nell'attesa del nuovo sintetico di Via Locchi



Fabio Maranzana spiega le motivazioni che lo hanno fatto optare per la panchina del Sant'Andrea, fa il punto della situazione e prospetta gli obiettivi per la prossima stagione, nella quale i lavori di ristrutturazione dell'impianto di via Locchi costringeranno la compagine triestina a trovare un'altra locazione per gli allenamenti e le partite, almeno temporaneamente: "Dopo la stagione difficile e travagliata appena conclusa, ho voluto analizzare con attenzione le offerte che mi sono arrivate sia da Trieste che anche dall’isontino, scegliendo quindi di accettare la proposta del Sant’Andrea. I motivi sono riconducibili prevalentemente alla tipologia di programma che mi è stato proposto ma anche per la struttura di questa Società, che ho sempre ritenuto essere una realtà interessante e con prospettive di ulteriore crescita. L’obiettivo principale è quello di far crescere e valorizzare i molti ragazzi del settore giovanile, senza tuttavia trascurare l’aspetto puramente agonistico legato alla classifica; un progetto ambizioso ma che ritengo percorribile attraverso il lavoro e l’impegno di tutti, dai giocatori allo staff tecnico, stiamo lavorando anche su quello, fino appunto alla Società stessa. La squadra è già in possesso di un buon impianto di gioco e su questo vedremo di inserire con continuità i molti giovani che in questi anni si stanno distinguendo per capacità tecniche e per spirito di appartenenza. D’accordo con il ds Stefano Michelutti stiamo comunque lavorando anche sul mercato, cercando delle figure che oltre a garantire un apporto tecnico importante, possano affiancarsi ai giocatori di maggiore esperienza già presenti nella rosa ed aiutare i ragazzi più giovani a crescere; una crescita non soltanto tecnica, ma anche di mentalità. I nomi sono al momento top secret, per cui posso soltanto anticipare che saranno pochi, mirati e di qualità".
Aggiunge Maranzana: "Nella parte iniziale della stagione saremo costretti ad emigrare dal campo di Via Locchi in quanto a breve partiranno i lavori di sostituzione del manto sintetico, ma l’entusiasmo che cercheremo di creare attorno alla squadra sopperirà a qualche inevitabile disagio. Le prime partite quindi le disputeremo sul campo del Breg a San Dorligo".

Andrea Bonadei



 


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01709 secondi