Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


MLADOST - Squadra a Pinatti. Fedel, Bragagnolo e Mucci in più

Il vulcanico tecnico al timone della squadra di Doberdò del Lago. Dessabo preparatore dei portieri. Hanno salutato i rossoblù Merlo e Malaroda

La casella del nominativo dell’allenatore al Mladost non è più vuota. E’ stato infatti raggiunto l’accordo tra la società di Doberdò del Lago è il tecnico Mauro Pinatti per guidare i rossoblù nella prossima stagione di Prima categoria. La scelta di Pinatti, gradese doc ma di adozione bisiaca, è stata ponderata e basata sulla conoscenza del tecnico e sposa perfettamente il carattere e lo spirito tipico della società.
Dopo una stagione negli Allievi dell’Ism, il mister, entusiasta della scelta e di aver accettato l’incarico, torna alla guida di una prima squadra con un gruppo di giocatori per gran parte rimasto dallo scorso campionato. Il ds Claudio Cadez ha ancora sul taccuino alcuni nomi di possibili ingressi, per ora svela soltanto tre innesti certi. Dall’Isonzo arriva il difensore centrale classe ’89 Alex Fedel e il centrocampista esterno del ’94 Stefano Bragagnolo. Dall’Azzurra di Gorizia vestirà rossoblù la punta Samuel Mucci.
Sul fronte partenze, al momento due gli addii certi, quello dell’attaccante Giulio Merlo, destinato a seguire mister Caiffa alla Virtus Corno, e quello del centrocampista Davide Malaroda all’Ufm.
Nuovo è anche il preparatore dei portieri, Federico Dessabo, con lunga esperienza in categoria superiori. Confermatissimo invece risulta il fisioterapista, e si tratta di Paolo Andrian.
L’obiettivo della società trasmesso al mister non è soltanto quello scontato, primario, della salvezza, bensì un onorevole campionato e tutto quanto in più possa arrivare sarà ben accetto.

Claudio Mariani   




Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/07/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



PRIMA C - Un Santamaria da sballo. Sangiorgina e Isonzo corsare

Se ce ne fosse ancor bisogno, il Santamaria ha dimostrato anche in questo mercoledì dedicato ai recuperi della 15ª d’andata di essere una spanna sopra le altre. Lo ha fatto andando a vincere dove finora c’era riuscito solo il San Canzian più di tre mesi fa, ossia a Basovizza, fortino dello Zarja, infli...leggi
22/01/2020

SERIE D - Delta e Caldiero evadono, il San Luigi si ribella

Quarta di ritorno negativa per le regionali impegnate nel logorante e tostissimo girone C di serie D. Il bilancio è di due pareggi (Chions e San Luigi) e altrettante sconfitte (Cjarlins Muzane e Tamai), con una classifica poco brillante, ma pur sempre aperta a ogni sviluppo o quasi. Intanto, chi gode sempre è il Campodarsego, che sotto 0-2 i...leggi
19/01/2020

ECCELLENZA - Torviscosa e Brian missili in trasferta

Il fattore trasferta colpisce ancora e con le solite protagoniste, ossia Torviscosa e Brian Lignano, che continuano a risultare a pieni giri lontano da casa. I biancazzurri di Pittilino volano a quota 38 sbancando Manzano nella rivincita della finale di Coppa. Firmano il big-match Zetto in apertura ...leggi
12/01/2020














Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05349 secondi