Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


PRIMA - Cavazzo e Mobilieri salutano il resto del gruppo

Con la frenata del Real Imponzo, le due lepri incrementano il loro vantaggio. Il Trasaghis si fa avanti lasciando l’Amaro in scomoda posizione. Gli fa compagnia la Pontebbana. Più difficile per il Fusca, staccato in fondo al gruppo. Otto gol nel derby di Cedarchis, ma a far festa è l’Arta

Ad una giornata dal giro di boa, la classifica del girone di Prima categoria si sta già incanalando sulla falsa riga di quella dell’anno scorso, almeno per quanto riguarda la parte alta. Cavazzo e Mobilieri non hanno freni, l’immediata inseguitrice si e le altre riescono a tenere il passo ma sono ancora molto indietro. In coda si fa difficile la classifica del Fusca.

E sono stati proprio i Mobilieri a dare il quinto dispiacere esterno alla formazione di Fusea, affibbiandogli un secco 4-0 colto con due reti per tempo. Apre le marcature Del Linz, prosegue D’Andrea dagli undici metri a fine primo tempo. Nella ripresa prima Vidali e poi Selenati calano il poker. I tre punti servono ai gialloblù di mister Buzzi per mantenere il passo della capolista Cavazzo, sul cui proprio terreno si è appropriata dei tre punti, ma con estrema fatica e in pieno recupero sulla Pontebbana. Sempre nell’extra time, ma del primo tempo Nait porta avanti i viola, raggiunti a 5’ dalla fine dal rigore di Ferataj. Quando ormai tutto faceva presagire al primo pari stagionale, ecco il lampo nel cielo plumbeo di Marcon ed è 2-1 per la capolista e i cinque punti di vantaggio rimangono inalterati.

Si allungano invece quelli di distacco tra la terza, il Real Imponzo, caduto al “Sergio Pittoni” ad opera del Campagnola per 3-2. Vantaggio immediato dei gemonesi con Dibrani, poco dopo la mezzora rovescia il punteggio il Real con le reti di Mori e Petris. Nel secondo tempo il Campagnola affonda i colpi e fa nuovamente a segno con Piu e De Cecco.
Si avvicina nelle zone che contano il Trasaghis dopo aver vinto, con il minimo sindacale, per 1-0 sull’Amaro grazie al gol  realizzato da Carlig. Dopo due risultati positivi, gli azzurri di mister Talotti tornano a subire una sconfitta, la quinta lontano da casa e la classifica si fa ora complicata, al penultimo posto assieme alla Pontebbana.

Seconda vittoria casalinga consecutiva per l’Ovarese, dopo aver battuto il Fusca due settimane fa, stavolta a lasciar le penne è stato il Cercivento, sconfitto seccamente per 4-0. Uno-due micidiale alla mezzora, prima Clapiz, poi Della Pietra portano i padroni di casa sul doppio vantaggio e, nella ripresa, la storia si ripete in zona Cesarini con la doppietta di Boreanaz, nell’arco di tre minuti.
Il derby comunale di Cedarchis lo vincono gli ospiti di Arta Terme con il punteggio di 5-3, tanti gol come si conviene proprio ad uno scontro di campanile. Sono i termali a sbloccare il match dopo tre minuti con Cassutti e raddoppiano poi con Mentil. Nodale dimezza momentaneamente il gap, ripristinato subito dal gol di Moro e al riposo la squadra di casa è sotto per 1-3. Nella ripresa Bogarelli allunga dal dischetto, ma la risposta del Cedarchis non si fa attendere e con i centri di Marini e Fantin si riporta sotto. Un altro penalty, concesso dall’arbitro Vriz, a poco dal 90’ trasformato nuovamente da Bogarelli, mette fine al derby a favore dell’Arta, ora quinta al pari del Campagnola.

L’unico pareggio della giornata arriva dalla “Pineta” fra Villa e Nuova Osoppo, conclusa sul 2-2. Tre reti in meno di dieci minuti nel primo tempo, a cavallo del 20’, di cui due degli arancione di casa realizzate da Guariniello ed Agostinis. Gli ospiti dimezzano con Granzotti e sarà poi lui a siglare, a poco dal termine e dagli undici metri, la rete del pareggio.

https://i.imgur.com/uckzRYW.jpg



Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/07/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02069 secondi