Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


UNDER 17 - Pordenone in finale

A Savignano i neroverdi a spese della Juve Stabia conquistano il pass con le reti di Carli e Lazri. Venerdi alle 18 a Ravenna la finale contro la vincente di Paganese - Renate



JUVE STABIA - PORDENONE  0- 2
Gol: 14′ Carli, 80′ Lazri

JUVE STABIA: Esposito; Boccia (83′ Solimeno), Di Pasquale, Luongo, Todisco; Pulcino (46′ Pascale), Mangini (86′ Celentano), Falanga, Masotta (73′ Gaudino); Stoecklin (83′ Chierchia), Guarracino. A disposizione: Domigno, Zaccariello, D’Aniello, Selvaggio. Allenatore: Sacco.

PORDENONE: Plai; Basso, Capraro, Trentin, Sandoletti; Sautto (68′ Bottani), Cucchisi, Morandini (55′ Mandato); Cassaro (55′ Lazri), Carli, Cescon (77′ Tirelli). A disposizione: Pagnucco, Comand, Amakiri, Del Savio, Turchetto. Allenatore: Pillin

ARBITRO: Monaco di Termoli. Assistenti Consonni di Treviglio e Zanellati di Seregno.

NOTE: angoli 9-0. Ammoniti: Mangini, Celentano, Esposito. Espulsi Solimeno al 90′ per una gomitata a Trentin e Todisco per un pugno a Carli con palla lontana al 93′. Recupero 1' e 5'.

Il Pordenone Under 17 si impone 2-0 contro la Juve Stabia e per il secondo anno di fila conquista la finale per la corsa al tricolore. La squadra di Pillin potrà così difendere il titolo conquistato lo scorso anno in finale contro il Prato e in particolare, in attesa di conoscere l’avversaria, prendersi l’eventuale rivincita dovesse trovare il Renate, che lo scorso anno a livello di Under 16 fermò i ragazzi attuali nella finalissima dei 2002. Detto questo, da elogiare la prova dell’undici pordenonese, concentrato a difesa della porta dell’ottimo Plai e spietato in avanti, con due contropiedi da manuale, che hanno annichilito le “vespette” campane.
Una gara giocata in un clima torrido, con un grande dispendio di energia ma con grande intensità dai 22 in campo. Due squadre molto produttive in fase avanzata, dove hanno realizzato fin qui 52 gol a testa, dimostrando di essere complessi di ottima caratura, con alcune ottime individualità. Nell’arco dei 90’ si è fatta preferire la Juve Stabia, anche se il Pordenone, con i rapidi rovesciamenti di fronte ha avuto più volte la palla per fare male. Imperniata sulla tecnica del capitano Guarracino la formazione campana si stabilisce a lungo nella metà campo ospite, collezionando angoli, ma senza impensierire eccessivamente Plai. Il portiere di Pillin si allunga con eleganza per mettere sopra la traversa un malizioso calcio d’angolo di Guarracino e poco dopo para a terra con estrema sicurezza una conclusione sporca di Masotta. Capitan Trentin assieme al collega Capraro presidiano la retroguardia pordenonese, con Cucchisi uomo ovunque per corsa e fisicità. Anche nella ripresa il tema tattico non cambia con i campani a manovrare e i neroverdi a ripartire con Carli. Plai chiude la saracinesca, mettendo in angolo di piede una velenosa conclusione di Masotta sul primo palo. Un ragazzo di sicuro avvenire, bravo tra i pali e nel dare serenità ai compagni di reparto dimostrando sempre di possedere ottima tecnica individuale.
Cronaca dei gol: al 14’ angolo per gli stabiesi, la difesa di casa spazza e trova Carli nell’uno contro uno con un difensore. Il ramarrino salta l’uomo e sull’uscita del portiere lo trafigge. Seconda rete a dieci dal termine: Lazri con la freschezza sguscia via agli stanchi difensori avevrsari e batte Esposito in uscita. Nel mezzo clamorosa la palla gol sprecata da Carli al minuto 50. Assistito alla perfezione da Cescon spara sul portiere non trovando lo specchio dall’interno dell’area piccola.




Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 18/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



UNDER 17 - Pordenone sul tetto d'Italia

PORDENONE – RENATE 5-4 dcr (2-2)Gol: 67′ Bianchi, 94′ Plai, 98′ Tramutoli, 100′ Lazri PORDENONE (4-3-3): Plai; Basso (59′ Sandoletti), Trentin, Capraro, Antoniazzi (68′ Morandini); Bottani (68′ Del Savio), Sautto, Cucchisi (76′ ...leggi
22/06/2019



UNDER 17 - La corsa scudetto del Pordenone

Sarà nuovamente l’Emilia Romagna ad ospitare le finali nazionali professionistiche riservate alle squadre di Serie A e B e quelle di Serie C. Un appuntamento che interessa da vici...leggi
05/06/2019











UNDER 17 - Pordenone a caccia del bis

Dopo il 3 – 1 di domenica scorsa contro il Pontedera, i ramarri campioni d’Italia lo scorso anno, difendono il margine in terra toscana, con ottime chances di acce...leggi
30/04/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02151 secondi