Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Verso un girone a 12. Buonanno e Pavon all'Udine City

Terremoto estivo lungo lo "stivale": numerose società dalla A1 in giù staccano la spina, le 4 regionali in B dovrebbero duellare con 8 venete. La composizione del girone è attesa per venerdì

Ultime ore d'attesa per le compagine regionali impegnate nel campionato nazionale di serie B per conoscere le avversarie che andranno ad incrociare in serie B, la Divisione Calcio a 5: dopo aver ricevuto le decisioni della Covisod, infatti venerdì dovrebbe comunicare la composizione dei vari campionati nazionali.  E' successo un po' di tutto lungo lo stivale, come spesso accade nel panorama del futsal e come si evince dal comunicato nr. 65 di oggi pubblicato dalla Lega Nazionale Dilettanti di Roma.
In serie A scompaiono piazze importanti come quelle del Napoli C5 e del Maritime Augusta, protagoniste in campionato nella scorsa stagione ed ora estromesse; si salvano invece l'Arzignano, il Lido di Ostia e l'Acqua Sapone i cui ricorsi sono stati accolti. In A2 forfait annunciato del Salinis e della Sportiva Traforo, accolti invece i ricorsi di Mirafin, Valmontone, Cus Molise, Italpol C5, Aosta, S.Michele, Città di Sestu e Lazio. Terremoto in serie B nazionale con ben 16 società rinunciatarie mentre si "salvano" in 18 i cui ricorsi sono stati accolti dalla Covisod e tra queste troviamo possibili avversarie delle regionali ovvero Città di Mestre, Miti Vicinalis, Cornedo e Sedico. Non ci addentriamo nel femminile dove però spicca l'addio delle Ferelle Terni pluriscudettate che gettano la spugna.
Ora la palla come dicevamo passa al Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5 che dovrà procedere ai ripescaggi per completare i gironi; per quanto riguarda la serie B tramonta l'idea dei gironi da 14 squadre e dati alla mano la composizione sarà almeno al nord sulle 12 unità; il girone B pare "in teoria" già fatto con 8 formazioni venete  (Città di Mestre, Miti Vicinalis, Cornedo, Sedico, Nervesa A-Team Arzignano, Altamarca e Belluno) e le 4 friulane (Maccan, Palmanova, Udine City e Pordenone), ma c'è da trovare una sistemazione a Bubi Merano, Rovereto e alla possibile ripescata Atesina che normalmente frequentavano il gruppo B ma che ora sono in sovranumero. Restando il girone così invece ci sarà davvero da battagliare per conquistare la salvezza, Maccan a parte, unico team che stando alle dichiarazioni della vigilia punta decisamente più in alto; attendiamo quindi le decisioni romane per fare poi le successive considerazioni su girone e possibili obiettivi dei club regionali.
Sul fronte mercato da registrare gli ultimi innesti del Palmanova che risolve la criticità portieri con l'arrivo dell'estremo sloveno Baloh e del giovane Farigliulo mentre la società è al lavoro per completare la rosa dell'under 19; Udine City invece coperta definitivamente nel rooster prima squadra rinforza il reparto fuoriquota, notizia fresca l'arrivo in prestito dalla Clark del portiere Buonanno mentre è fatta anche per Pavon, ex Martignacco; niente da fare invece per Dindo, il talentuoso laterale ex Maccan che ora è in bilico tra il Futura Basiliano ed il Tarcento.





Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 01/08/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04012 secondi