Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


COPPA ECCELLENZA - Pro Gorizia avanti, Codroipo a testa alta

Dopo l'1-1 dell'andata, la squadra di Coceani ha la meglio 2-1 nel match del Bearzot-Campagnuzza. Bolgan nel finale sfiora il pareggio

PRO GORIZIA – CODROIPO  2-1
Gol: all’11’ Marco Piscopo, all’8’st Catania, al 24’st Turri.

PRO GORIZIA: Miani, Battaglini, Derossi (24’st Crevatin), Samotti (39’st Cantarutti), Visintin, Luca Piscopo, Marco Piscopo (34’st Millo), Catania (18’st Chiarolanza), Pillon, Grion, Hoti (14’st Ietri). (12. Contento, 16. Cerne, 17. Avllaj, 20. Belgiorno), All. Enrico Coceani.

CODROIPO: Peressini, Casarsa, Lenisa (36’st Beltrame), Dal Cin (21’st Salgher), Nadalini, Corrado (9’st Zamparo), Turri (29’st Mainardis), Torresan, Bolgan, Goz, Facchini (9’st Osagiede). (12. Marcos, 14. Bortolussi, 19. Trevisan, 20. Zanutta). All. Antonino Conversano.

ARBITRO: Marco Zini sez. Udine. ASSISTENTI: Daniele Scremin sez. Trieste; Giacomo Ponti sez. Trieste.

NOTE - Ammoniti: 31’st Grion, 49’st Salgher. Angoli: 5-5. Fuorigioco: 0-1. Rec. 1’/5’. Spattatori: 200 circa. Giornata nuvolosa.

GORIZIA - Rischiando un po' nel finale la Pro Gorizia vince 2-1 e si aggiudica il passaggio ai quarti della Coppa. Esce a testa alta il Codroipo, piuttosto evanescente per un'ora, poi cresciuto alla distanza. Subito in avvio gol non convalidato alla Pro Gorizia per un fallo in attacco di Luca Piscopo, poi al 10' doppio intervento di pugno di Peressini su Pillon e compagno. Passa solo 1' e il Codroipo perde palla nei pressi dell'area, si mette in movimento Marco Piscopo il cui diagonale buca Peressini. Al 25' l'ex Miani ribatte corto una punizione a lunga gittata, la sfera perviene a Goz, sul cui tiro in porta ci mette una pezza Visintin in corner.

L'inizio di ripresa vede lo stesso canovaccio, con la Pro Gorizia a tenere il possesso palla e dopo la traversa di Marco Piscopo, nell'azione successiva, all'8' Catania mette in rete da pochi metri.
L'ingresso di Osagiede dà più verve al Codroipo ed è lo stesso n.17 a presentarsi davanti a Miani che gli devia il pallone. Portiere costretto anche a smanacciare in corner un tiro senza pretese di Turri al 23'. Un giro di lancette e ancora Turri, da posizione decentrata, calcia in porta trovando la deviazione di un difensore e la partita si riapre. Occasionissima per il pareggio al 39' sui piedi di Bolgan, tutto solo in area dopo una svirgolata di un difensore, conclude incredibilmente a lato.

L’ANGOLO DEL VAR

Arbitro: Marco Zini sez. Udine 7. (AA1: Daniele Scremin sez. Trieste 6; AA2: Giacomo Ponti sez. Trieste 6.5)

Direzione tranquilla e senza difficoltà per il fischietto udinese. Vede subito un’irregolarità in attacco e non convalida il gol alla Pro Gorizia. Puntuale negli interventi, con quell’istante di attesa prima del fischio per capire come si svolge l’azione, per eventuale norma del vantaggio da poter applicare. Qualche indecisione invece per l’AA1 su un paio di rimesse laterali, corrette, giustamente, dall’arbitro.

I casi analizzati:

- 3’: su azione d’angolo il pallone perviene a Luca Piscopo il quale si appoggia irregolarmente sull’avversario per colpire di testa il pallone che poi un suo compagno spingerà in rete. Immediato il fischio dell’arbitro, prima ancora che la sfera varchi la linea bianca.

- 16’ st: c’è probabilmente una leggera spinta alle spalle di Osagiede al momento di calciare verso la porta (portiere ribatte), non valutata punibile dall’arbitro. Poteva anche starci il rigore poiché lo sbilanciamento non gli ha consentito di calciare con la dovuta precisione e potenza. Nel dubbio però optiamo per la decisione dell’arbitro di soprassedere.  

https://i.imgur.com/uckzRYW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...





IO GIOCO A CASA - Rubrica per allenamenti calcistici

Nella speranza di riprendere presto possesso degli ampi spazi a cui tutti siamo abituati, le redazioni di Friuligol - Umbriagol, in collaborazione con due giovani tecnici, ha inteso organizzare una serie di allenamenti pi&...leggi
31/03/2020



LUTTO - Il calcio regionale piange Alberto Rissdorfer

Il calcio dilettanti regionale perde un grande sportivo, competente, e per diversi anni presidente di società, poi consigliere del Comitato regionale Fvg e successivamente sostituto Giudice sportivo. Ha lasciato questo mondo infatti il cav. ...leggi
27/03/2020




PRO GORIZIA - Palleggiare contro il coronavirus

Sono giorni difficili lontani dal campo quelli che sta vivendo nelle ultime settimane la Pro Gorizia e  in generale tutto il mondo del calcio a ogni latitudine, per non dire di quello che succede nei vari ambiti della società. A causa d...leggi
19/03/2020

LND - Morgana: disposti a giocare anche a luglio

Mentre l'emergenza Coronavirus non si attenua, ci si interroga su quando e se potranno riprendere i campionati dilettantistici. Sandro Morgana (foto), vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti, ha ril...leggi
19/03/2020

ECCELLENZA - Nuovo calendario per gli spareggi promozione

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti, riunitosi in data odierna, preso atto della situazione verificatasi a seguito dell’emergenza sanitaria in conseguenza del diffondersi del “Coronavirus” denominato Covid-19, e tenuto conto del...leggi
09/03/2020


IL CASO - Giocatori non tesserati, sanzioni diverse

Accade in Terza categoria, girone B, nella gara Alabarda – San Gottardo del 5 febbraio, il Giudice sportivo della Delegazione di Gorizia, sul comunicato ufficiale n. 51, accerta l’assenza del regolare tesseramento di un...leggi
07/03/2020

LND - Tutto congelato fino al 3 aprile

Stop fino al 3 aprile per il calcio della Lega Nazionale Dilettanti a livello nazionale come territoriale: è questa la decisione presa dal Consiglio direttivo svoltosi quest'oggi, lunedì 9 marzo.  ...leggi
09/03/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02415 secondi