Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


COPPA PRIMA - Teor cinico: due punizioni, due gol. Sedegliano ko

Una rete per tempo e la formazione ospite passa sul terreno della creatura di Da Pieve. Locali più manovrieri ma non riescono a perforare la difesa giallorossa. Rinaldi e Verona, occasioni mancate

Con due calci da fermo il Teor si riscatta dalla sconfitta nel derby con il Rivignano, batte a domicilio il Sedegliano e, almeno per 24 ore, si porta in testa al girone I, affiancando i vicini di casa nerazzurri. Il primo tempo si conclude con il vantaggio ospite per merito dell’inzuccata di Zanin, bravo a sfruttare un errore di posizione della difesa di casa su una punizione scodellata in area. Nel secondo tempo direttamente dalla mattonella preferita Cignolin indirizza la sfera sotto la traversa, imprendibile per il portiere della squadra di casa. La quale però ha giocato di più, costruendo due grosse occasioni da rete: sulla prima l’estremo ospite ha compiuto una prodezza su Rinaldi, più tardi Verona spreca tutto calciando addosso all'estremo difensore giallorosso.

“Abbiamo cercato di giocare la palla, ma non siamo stati cinici sotto porta come invece ha fatto il Teor – è il commento del tecnico del Sedegliano Attilio Da Pieve –. Mi aspettavo qualcosa di più dopo la buona prestazione  col Rivolto; questa sconfitta però ci fa tornare con i piedi per terra”.

https://i.imgur.com/uckzRYW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01417 secondi