Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


MACCAN - Anno zero, ma le ambizioni non mancano

Tante le novità in seno al club con base a Prata, mentre la squadra seniores è stata rivoluzionata. E, dopo la presentazione ufficiale, è tempo di cominciare l'avventura...

Maccan Prata Calcio a 5, anno zero. Il club giallonero riparte largamente rifondato, nell’assetto e nella rosa, ma con la stessa voglia di crescere e l’identica volontà di divenire un punto di riferimento per il calcio a 5 del territorio. Un progetto che si rinnova, dunque, ricominciando da dove era rimasto: la serie B.
Una categoria da scalare, senza obiettivi dichiarati apertamente. «Abbiamo cambiato tante cose, ma lo spirito è quello di fare qualcosa di importante», ha spiegato il presidente Simone Maccan in occasione della presentazione alla stampa e agli sponsor nell’incantevole cornice di Villa Revedin, a Gorgo al Monticano. «Quest’anno è una scommessa: io, per carattere, non mi accontento, voglio sempre qualcosa di più. Sappiamo che anche le altre squadre si sono ben attrezzate, ma sono convinto che questo gruppo possa dare e possa dimostrare».

Di rito i ringraziamenti agli sponsor. «Il nostro è un progetto che va condiviso con tutti voi – ha proseguito il massimo dirigente –, per quello che non sarà un cammino facile. E gli sponsor, assieme all’amministrazione, sono i punti fondamentali per costruire». Un’amministrazione che, nella persona del sindaco Dorino Favot, non ha mancato di complimentarsi per il lavoro fatto, soprattutto a livello giovanile. «I giovani guardano al mister, al presidente, ai grandi in generale come a dei modelli – ha dichiarato –. La crescita di un Comune sta nel costruire i cittadini del futuro, e lo sport è un ambito fondamentale per la loro crescita: ebbene, col Maccan tocchiamo con mano tutto ciò».

Innumerevoli le novità, a partire da quella più simbolica, vale a dire il restyling del logo societario: un tratto più essenziale, serio, professionale. Poi c’è lo staff. Invariata la dirigenza, con Simone e Cristian Maccan accompagnati dal padre Adelchi, presidente onorario, cambia la direzione tecnica, affidata in una tripla veste ad Andrea Sabalino, che coprirà anche gli incarichi di allenatore della prima squadra e di responsabile del settore giovanile. Non cambia invece lo staff della comunicazione: Stefano Crocicchia il responsabile, Christofer Dozzi il fotografo ufficiale, e Davide Bot e Stefano Valente a supporto grafico. Quanto allo staff tecnico, Sabalino sarà coadiuvato da Luca Plazzotta in veste di nuovo preparatore dei portieri (confermato il vice André Luiz Rocha Lima) e da Giulia Zuliani, rinnovata nel ruolo di preparatrice atletica. Dirigente accompagnatore e magazziniere Bruno Fadelli, massaggiatore Giovanni Cal.

Pressoché azzerata la rosa, con le sole conferme di Andrea Buriola (’94, laterale) e Federico Marchesin (’98, portiere); “promosso” dall’under-19 Davide Dedej (’00, laterale), il più giovane è invece l’ex Monticano Simone Zecchinello (’03, laterale).
Folta la truppa sudamericana, composta dall’uruguagio Alexis Otero (’90, centrale), dal brasiliano Marcio Belleboni (’89, laterale) e dagli argentini Guido Grandinetti (’94, laterale) e Augusto Mazzuca (’92, pivot).
Dal sud Italia ecco invece Dario Giannattasio (’98, laterale) e Loris Dominioni (’95, laterale), mentre più dal Friuli e dal vicino Veneto sono arrivati Nicolas Rebba (’99, portiere), Dennis Zocchi (’94, laterale) e Daniel Spadotto (’97, laterale), oltre all’udinese Luca Morassi (’91, portiere), sceso nientemeno che dalla serie A. Questi gli atleti, gli uomini, che si caricheranno sulle spalle il sogno giallonero.




Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 14/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01644 secondi