Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Impresa della Virtus. Due rigori affossano la Pro Gorizia

Nel debutto di campionato colpo a sorpresa per la squadra di Caiffa, che per tre volte si porta in vantaggio, l'ultima nel recupero. Il match termina 3-2 per i virtussini. La squadra di Coceani non si è mai data per vinta

VIRTUS CORNO – PRO GORIZIA 3-2
Gol: 40’ Tomada, 47' Grion, 54' Tomada, 89' Battaglini, 91' Libri.

VIRTUS CORNO: Caucig J., Shimba, Martincigh, Mocchiutti, Libri, Goubadia, Manneh (50’st Beltrame), Furlan, Tomada (42’st Merlo), Kanapari (40’st Caucig F.), Ermacora (11’st Dervisevic); allenatore: Caiffa.

PRO GORIZIA: Miani, Battaglini, Derossi (1’st Cantarutti), Cerne (30’st Millo), Visintin (39’st Chiarolanza), Piscopo L., Piscopo M., Catania (21’st Hoti), Pillon, Grion, Crevatin (1’st Samotti); allenatore: Coceani.

Debutto amaro nella nuova stagione di Eccellenza per la Pro Gorizia che, dopo un finale rocambolesco, esce sconfitta da Corno di Rosazzo. Una battuta d’arresto inaspettata su cui ci sarà da lavorare in settimana.
Primo tempo molto equilibrato con pochissime emozioni, condizionato anche dal gran caldo del pomeriggio friulano. Sul piano del gioco la Pro prova a fare la partita ma si trova di fronte una Virtus Corno abile a chiudersi a riccio e a ripartire, mettendo in apprensione la difesa goriziana. Unica azione degna di nota nel primo tempo è quella che porta i padroni di casa in vantaggio al 40’: punizione dalla lunga distanza di Libri, Miani esce per cercare di prendere il pallone ma viene anticipato da Tomada che colpisce di testa la palla che s’infila beffardamente in rete.

Nella ripresa i ritmi si alzano e ne esce fuori una partita combattuta con la Pro a cercare il pareggio e i padroni di casa che difendono il vantaggio. Al 2’ i biancazzurri trovano il pareggio: punizione chirurgica di Grion dal limite dell’area che lascia immobile Caucig e fa gioire la compagine goriziana. La gioia dura poco però perché al 7’ il direttore di gara concede alla Virtus Corno un calcio di rigore per fallo di mano di Cerne, dal dischetto Tomada realizza nonostante Miani intuisca la direzione del tiro.
La Pro reagisce al nuovo svantaggio e con l’innesto di forze fresche riesce a rendersi pericolosa. Al 36’ l’occasione è sui piedi di Samotti il quale, ben smarcato da Hoti, a tu per tu con il portiere di casa controlla e calcia, ma Caucig si salva con un intervento prodigioso. Al 44’ i biancazzurri di Coceani arrivano al meritato pareggio: cross pennellato di Chiarolanza dalla destra a premiare l’inserimento perfetto di Battaglini che di testa fa esplodere i tifosi goriziani presenti.
Sembra finita ma non sarà così: al 46’ si verifica un contatto in area della Pro con il direttore di gara che concede un nuovo penalty ai padroni di casa; stavolta dal dischetto si presenta Libri che realizza siglando il 3-2 finale che manda in paradiso la Virtus. 

 

https://i.imgur.com/z05cRVs.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 16/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02070 secondi