Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


PRIMA - Il Cercivento non fa scappare la Nuova Osoppo

Finisce in parità la sfida salvezza. Botta e risposta nell'ultimo quarto d'ora di gara.

CERCIVENTO - NUOVA OSOPPO 1-1 (p.t. 0-0)
Gol: nel secondo tempo Granzotti (rig.) al 27' e Peresson al 48'.

CERCIVENTO: De Toni Michele, Moro, Tessitori, Del Fabro, Quaglia, Cavallero (19'st De Toni Kevin), Ferigo, De Conti, Moser Simone (40'st Peresson), Morassi, Moser Denis (34'st Bearzi); a disposizione Cella, Nodale Francesco, De Toni Dylan, Nodale Filippo, Coloni. Allenatore: Francesco Moser.

NUOVA OSOPPO: Ponte, Stella, Candussio, Serafin, Bressan, Bonera, Clapiz (1'st Granzotti), Burba, Fachin, Zuliani (45'st Ziraldo); a disposizione Picco, Tiepolo, Di Gianantonio, Boschetti. Allenatore: Cristian Gobbi.

ARBITRO: Riccardo Lostuzzo della Delegazione di Tolmezzo.

NOTE: ammoniti Clapiz (28'pt), Ferigo (30'pt), Cavallero (5'st), Del Fabro (31'st), Stella; calci d'angolo 9-4 per il Cercivento; recuperi 2' e 5'.

CERCIVENTO - Finisce in parità la sfida salvezza del Prater Morassi di Cercivento. Prima della gara le due squadre erano appaiate, assieme al Campagnola, al quartultimo posto in classifica, un punto sopra l'Ovarese e con quattro punti più dell'Amaro. Una vittoria oggi avrebbe permesso di fare un bel salto in avanti in prospettiva salvezza. C'è andata vicino la Nuova Osoppo, che fino al 48' della ripresa era in vantaggio, ma il Cercivento non avrebbe meritato di uscire sconfitto dal campo. Peraltro le concomitanti sconfitte di Campagnola ed Amaro hanno permesso ad entrambe la squadre di fare comunque un importante passo in avanti verso la salvezza.
Primo tempo bruttino, con il gioco spezzettato dai frequenti falli di gioco. Da segnalare solamente, al 39', su calcio d'angolo di Simone Moser, una girata al volo di Cavallero salvata sulla linea di porta da Stella e, al 46', una gran parata di Kevin Ponte (ex Cjarlins Muzane, San Daniele e Gonars) sul tiro a botta sicura di Devid Morassi.

Nella ripresa la partita si fa più gradevole; parte forte l'Osoppo e dopo soli 19 secondi Michele De Toni si oppone da par suo, deviando il pallone in corner, alla conclusione ravvicinata di Zuliani, liberato in area dall'appena entrato Granzotti. Al 13' un tiro da fuori area di Denis Moser viene deviato in corner da Ponte. Al 27' un fallo di Michele De Toni, che aggancia Granzotti nei pressi della linea di fondo, viene punito con il calcio di rigore, che lo stesso giocatore osovano trasforma portando in vantaggio la squadra di mister Gobbi. Il Cercivento, dopo un attimo di scoramento, comincia a macinar gioco e negli ultimi venti minuti di gara si gioca nella metà campo della Nuova Osoppo. Alla mezz'ora Morassi si incunea bene nell'area avversaria e tira da distanza ravvicinata; para ancora Ponte, che appare insuperabile. Al 32' una pericolosa punizione dalla destra di Denis Moser attraversa tutta l'area piccola, senza trovare la zampata vincente. Al 37' una palla dentro l'area di Ferigo viene respinta da un difensore, riprende Morassi, con palla che finisce a fondo campo. Al 42' è Peresson a cercare il gol, ma il suo colpo di testa termina sul fondo. Quando ormai la scoraggiata tifoseria di casa imprecava per la sfortuna, giungeva, centottanta secondi dopo il novantesimo, grazie ad una staffilata da poco fuori area di Matteo Peresson che si infilava a fil di palo alla destra di Ponte, il gol del pareggio del Cercivento.

Andrea Citran

https://i.imgur.com/uckzRYW.jpg

https://i.imgur.com/yoOditu.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...













LCFC - Dognese campione!

Vincere non è mai facile, ripetersi è ancor più difficile. Si è ripetuta invece la Dognese, trionfando in due campionati consecutivi. L&rs...leggi
11/10/2019






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02469 secondi