Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


PORDENONE - Non basta Strizzolo

Nonostante la prima rete stagionale dell'attaccante friulano la squadra di Tesser cade a Livorno, subendo la seconda sconfitta esterna consecutiva

Seconda sconfitta in campionato per i Ramarri, la seconda consecutiva in trasferta dopo il 4-2 di Pescara. A Livorno finisce 2-1 a favore degli amaranto toscani che trovano invece la prima vittoria in campionato. In gol per i neroverdi all’ 11′ st Strizzolo, al primo centro stagionale abile a spizzare di testa un cross di Pobega. Per i locali in rete al 21′ Agazzi e al 23′ della ripresa di Marras. Dopo tre ko consecutivi, il Livorno rialza la testa e trova i primi punti del campionato, cogliendo una sofferta ma meritata vittoria contro il Pordenone nella quarta giornata di Serie B e salva la panchina del suo tecnico.
La squadra messa in campo da Breda ha convinto: l'inedito 3-4-3, con il tridente offensivo composto da Marsura, Mazzeo e Marras, ha messo costantemente in apprensione la retroguardia di Tesser, in difficoltà nel trovare le giuste contromisure. Benissimo soprattutto Marsura, ex Udinese primavera, lieta sorpresa di questo avvio di stagione, capace di seminare costantemente il terrore tra i difensori neroverdi. Il Livorno prende subito in mano la gara e si rende pericoloso dopo appena due minuti, con la conclusione di Marras che finisce di poco a lato. I ramarri faticano a trovare spazi e lasciano la redini del gioco in mano ai apdroni di casa. Al 21', il meritato vantaggio livornese, con Agazzi che lascia partire un destro dal limite sul quale Di Gregorio nulla può. Gli amaranto, aggressivi e pimpanti, insistono e sfiorano il raddoppio prima con Morganella, poi con Di Gennaro ed infine con Mazzeo, ma il primo tempo si chiude con una sola rete di vantaggio.

Nella ripresa il Pordenone inizia meglio e al 55', alla prima vera occasione, trova il pareggio con Strizzolo, bravo a sfruttare al meglio un traversone di Pobega. Luci e compagni reagiscono però subito e, dopo aver sfiorato il gol con Morganella, siglano il nuovo vantaggio al 68', con Marras che sfrutta al meglio l'invito di uno scatenato Marsura. Pochi minuti più tardi Raicevic potrebbe chiudere il match, ma la sua conclusione, smorzata, viene neutralizzata dal portiere friulano.
Poi, nel finale, ci pensa Zima a spegnere le speranze del Pordenone, con il ceco che vola a deviare in angolo prima una punizione di Chiaretti e poi una conclusione di Monachello

https://i.imgur.com/uckzRYW.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 21/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02103 secondi