Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


UDINESE - A Verona Musso salva il pareggio. Friulani evanescenti

Prima ora di gioco mediocre per la squadra di Tudor, Lasagna spreca malissimo le due uniche occasioni. Cresce poi l’Hellas e tocca al portiere argentino usare la “mano de Dios” per portare a casa lo 0-0. Almeno quello...

HELLAS VERONA – UDINESE 0-0

HELLAS VERONA: Silvestri, Rrahmani, Dawidowicz, Gunter, Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic (38’st Vitale), Pessina, Zaccagni (16’st Verre), Di Carmine (29’ Stepinski). (Berardi, Radunovic, Adjapong, Danzi, Pazzini, Salcedo, Tupta, Tutino). All. Ivan Iuric.

UDINESE: Musso, Samir. Troost-Ekong, Becao, Larsen, Fofana, Madragora, Jajalo, Sema (33’st Opoku), Lasagna (19’st Okaka), Barak (25’st Walace). (Nicolas, Perisan, De Maio, Kubala, Nestorovski, Nuytnick, Pussetto, Serralta, Teodorczyk). All. Igor Tudor.

ARBITRO: Daniele Chiffi sez. Padova. Assistenti: Alberto Tegoni sez. Milano, Marco Bresmes sez. Bergamo.  IV ufficiale: Juan Luca Sacchi sez. Macerata, Var: Rosario Abisso sez. Palermo.

NOTE – Ammoniti: Larsen, Jajalo, Walace, Becao.

E’ andata di lusso all’Udinese al “Bentegodi” scavando un pareggio contro un più intraprendente Hellas che nel finale ha sfiorato la vittoria, e non sarebbe stata rubata, se non ci fosse la stata la “mano de Dios” di un altro argentino, che di ruolo fa però il portiere, Musso, a spedire sulla traversa e da lì in angolo, l’incornata altresì destinata in fondo al sacco, di Stiepinski, imbeccato dal traversone di Amrabat.  

E il resto? Poca, anzi pochissima Udinese, un po’ meglio nel primo tempo con qualche tentativo sporadico di Lasagna ma il pallone calciato dal suo sinistro si perde abbondantemente in curva e poi, all’inizio ripresa, a concludere una discesa, con partenza in sospetto fuorigioco, con un diagonale per i fotografi.

Mister Tudor prova a rimescolare le carte, visto che il Verona alza la pressione, ma Fofana trequartista e Okaka da solo nel mare gialloblù non convince e di altre occasioni nemmeno l’ombra.
Finisce quindi con uno 0-0 che sta bene all’Udinese solo per aver interrotto la striscia negativa, ma nulla più.

https://i.imgur.com/z05cRVs.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 24/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01832 secondi