Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REG. A - Mascia: esperienza utile. Virgolin: dobbiamo crescere

I commenti di tecnici e dirigenti sulla seconda d'andata svoltasi ieri. In classifica sono salite a quota 6 punti Fiume Bannia, Manzanese, Pro Fagagna e Tricesimo

Francesco Gigliotti (direttore sportivo della Manzanese): “La squadra ha fatto bene, non ci possiamo lamentare. E' stata una buona partita e questo 5-0 lascia ben sperare”.

Gianluca Mascia (allenatore della Gemonese): “Partita tosta, siamo una squadra giovane e abbiamo sofferto la loro fisicità, tanto più quando siamo rimasti in dieci dopo essere passati in vantaggio con Bellina. Siamo tornati avanti con Stizzo e ci hanno nuovamente raggiunti. Questo è il calcio e questa partita ci può servire per crescere”.

Mario Virgolin (dirigente della Pro Cervignano): “Abbiamo perso 3-0, giocando male. Primo tempo sotto 1-0 al 45', poi nella ripresa non siamo riusciti a trovare la via della rete. Loro più squadra. Dobbiamo lavorare, ci sono molti ragazzi nuovi”.

Maurizio Valdiserra (dirigente della Pro Gorizia): “Abbiamo fatto una grande prima mezz'ora e siamo andati sul 2-0 con Figar e Rigato, poi la luce si è spenta e siamo stati raggiunti sul 2-2. Nella ripresa, quindi, siamo andati sotto e alla fine abbiamo trovato il 3-3 con Alessandro Graziano”.

Vito Bizzoco (dirigente della Virtus Corno): “Siamo partiti così e siamo andati sotto 2-0. Poi la partita si è equilibrata e abbiamo trovato il 2-2 con Ledda e Chiuch prima dii sfiorare il terzo gol. La partita si è accesa nella ripresa, abbiamo fatto il terzo con Onofrio e la gara è diventata confusa. Alla fine ci hanno fatto il 3-3”.

Salvatore Penso (dirigente del Ronchi): “Abbiamo una squadra giovane, costruita all'ultimo e che ha bisogno di lavorare per crescere. Ce la farà con la pazienza”.

Massimo Laudani

https://i.imgur.com/UXhpWL1.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 29/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01893 secondi