Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


SECONDA D - L'Isontina s'addormenta, il Moraro la sveglia

Tre gol di vantaggio dopo appena 18 minuti e la squadra di mister Baulini va in letargo. Gli ospiti con tre ceffoni la ridestano e poi vengono puniti

Sul triplo vantaggio l’Isontina pensa di aver già chiuso la pratica Moraro, ma saranno proprio i bianconeri ospiti a rimettersi in carreggiata, sbandando nuovamente alla fine quando i padroni di casa riprendono le redini del derby.

Sblocca Vanzo su rigore da lui procurato, poi due volte De Matteo, la prima di testa su cross di Aciole, la seconda su gran tiro da fuori area all’incrocio, e l’Isontina al 16’ è avanti 3-0. Tutto facile, nemmeno per idea perché, complice un rilassamento e un sussulto invece degli ospiti, Aristone accorcia prima dell’intervallo.

Dopo il quale ancora Aristone prima e Calabrò poi portano i moraresi sul 3-3. Si raccapezzano i locali di patron Pillon e trovano il  nuovo vantaggio con una punizione di Bernecich e al 35’ Faggiani chiude sul 5-3 risolvendo una mischia.

Per il ds dell’Isontina Cancian è stata una partita particolare, parsa chiusa dopo poco più di un quarto d’ora. “Sul triplo vantaggio i ragazzi pensavano fosse chiusa, hanno fallito altri due gol e si sono rilassati subendo il 3-1. Poi il Moraro ha dimostrato maggior determinazione nel riacciuffare il pareggio. Alla fine ci è andata bene”.

Al ds fa eco il mister Claudio Baulini: “Dopo il terzo gol abbiamo sbagliato diverse occasioni per incrementare il bottino e come spesso accade, il gol lo abbiamo subito noi. Poi nel secondo tempo ci hanno segnato altro due volte, rischiando di buttare alle ortiche una partita già in tasca. Con una reazione successiva abbiamo poi segnato le altre due reti. Cosa salvare? Il primo tempo ma siamo ancora un cantiere aperto, partiti in ritardo e dobbiamo mettere a posto ancora diverse situazioni”.

Uno scossone è partito dallo spogliatoio del Moraro all’intervallo e a darlo il mister Giovanni Tomadin: “Non solo da parte mia ma anche dalla dirigenza ed è servito poiché abbiamo cominciato a giocare bene per il primo quarto d’ora riuscendo ad arrivare sul 3-3. Poi è stata brava l’Isontina, squadra a noi superiore, rimessasi a giocare e a farci altri due gol. Dobbiamo migliorare tante cose, principalmente nella voglia di metterci in gioco, di dimostrare il nostro valore, pur essendo la nostra una squadra giovane. Davanti a tanto pubblico sarebbe stato bello farlo. Oltre a questo dobbiamo porre più attenzione alla fase difensiva, subiamo troppi gol”.  

https://i.imgur.com/U0WHYLT.jpg

https://i.imgur.com/wK5ZQXG.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...








ECCELLENZA - Pro Fagagna! Flaibano! Lumignacco!

Ricompattamento ai vertice della classifica dell'Eccellenza. La Pro Fagagna supera con un dirompente 3-0 il Torviscosa e si porta a sole due lunghezze dalla capolista; e approfittano della caduta della squadra di Pittilino anche Manzanese e Brian Lignano, ora a soli 3 punti dalla ve...leggi
22/01/2020

CANCIANI - La disamina del presidente sul calcio regionale

Il commento sulla ripartenza del campionato di Eccellenza, dopo la finale di Coppa Italia:"Abbiamo avuto diverse problematiche meteorologiche nei mesi di Novembre e Dicembre. Ora sembra che le cose vadano per il meglio, speriamo che si possa giocare con più regolarità". Mentre sulla finale di Coppa ...leggi
13/01/2020

CURIOSITA' - Stretching dinamico o statico?

In un’intervista al Dott. Gian Paolo Cantamessa (Medico Sportivo) dal titolo “contrattura, stiramento e strappo: se li conosci li eviti”, si accenna di stretching ed in particolare della messa al bando nel calcio di quello statico a favore di quello dinamico.In un recente pre-partita di Champion’s si &e...leggi
28/03/2020









Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,41204 secondi