Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Manzanese e Pro Cervignano avanti tutta. Primorje!

I derby premiano nettamente gli orange di Rossitto a spese della Virtus e il Tricesimo di Zucco ai danni del Flaibano. Ancora una sconfitta, la quarta in altrettanti turni, per la Pro Gorizia. I carsolini di Campo piegano la Gemonese, cogliendo la prima affermazione della loro avventura. Pro Fagagna in agguato a quota 8: Nardi e soci nel finale hanno ragione del Fontanafredda. L'unico pareggio matura tra Ronchi e Codroipo

Tante le conferme, alcune clamorose, nell'Eccellenza che oggi si è buttata alle spalle la quarta d'andata. Conferme positive e negative. Quelle positive riportano alle tre battistrada, ancora vincenti: al Torviscosa che ieri ha avuto la meglio sul Brian Lignano, nel pomeriggio hanno risposto Manzanese e Pro Cervignano, pure loro capaci di prendere l'ascensore in classifica, salendo a quota 10. Gli orange di Rossitto hanno demolito la Virtus Corno, che ha perso male il derby, terminato 5-0 per i ragazzi di patron Fabbro, portatisi immediatamente in vantaggio (Cestari al 3'), prima di mettere al sicuro l'affermazione prima dell'intervallo con gli acuti di Duca e Corvaglia. Nella ripresa, ecco materializzarsi il cappotto attraverso la doppietta dispensata da Bevilacqua. Vincere così, senza un certo Roveretto, è un segnale forte. 
E che dire della Pro Cervignano? La creatura di Tortolo è passata a Gorizia con un gol per tempo (Puddu al 43', sulle orme quindi del fratello), e Gerbini al 73', prima che Cerne provasse a evitare il nuovo ruzzolone realizzando l'1-2. Eh, sì, perché la Pro Gorizia resta a quota zero in graduatoria, insieme al Lumignacco. Incredibile o quasi. 

Anche l'altro derby, quello tra Tricesimo e Flaibano, ha prodotto la chiara affermazione della squadra di casa. Gli azzurri di Zucco hanno messo a segno la seconda vittoria consecutiva, ottenuto ancora senza subire gol. Doppietta di Llani nel giro di 8' a far crollare il castello giallonero a metà primo tempo, poi nel finale c'è gloria anche per Fadini. Il Flaibano deve incassare il secondo rovescio di fila dopo quello patito con la Manzanese.

E' un risultato importante, vitale, quello conquistato dal Primorje in casa, dove i giallorossi sembrano avere una marcia in più. Arriva la vittoria, la prima, liberatoria, per la squadra di Campo, che stende 3-1 la rimaneggiata Gemonese. Ingrande apre le danze al 39', Granieri cio mette una pezza al 52, ma poi risulta decisivo il rigore trasformato da Girardini al 72', con Pisani che all'84' spegne le speranze di rimonta della formazione di Candon

Resta imbattuta e balza a quota 8 la Pro Fagagna, che piega in casa (prima affermazione interna) il Fontanafredda nella sfida tra diavoli. Cortiula recupera più o meno in extremis il fromboliere Nardi, che firma il primo e l'ultimo gol del match. Gurgu al 31' aveva permesso agli ospiti di issarsi sull'1-1, Pinzano all'85 li aveva spinti quasi nel burrone della sconfitta domenicale. 3-1, quindi, ma partita tiratissima. 

Infine, matura un pareggio - l'unico del turno - tra Ronchi e Codroipo, che restano quindi entrambe senza vittoria e non guariscono del malessere da gol. Nadalini porta gli ospiti a condurre dopo soli 10', Gabrieli al 58' risponde per la formazione di Franti. La classifica non premia né il Ronchi, né il Codroipo, perché con i pareggi - ed è un'ovvietà - lontano non si va.

Risultati - Classifica - Statistiche
⚽️ Eccellenza          


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02125 secondi