Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


FEMMINILE - Prata e Triestina si ripetono. I commenti sul turno

Eleonora Perissinotto, Antonio Piscopo, Stefano Carlet e Virginia Del Santo illuminano le più recenti prestazioni delle squadre regionali. United e Sarone Caneva si stanno facendo le ossa

Eleonora Perissinotto (autrice del quarto goal del Prata Calcio/Futuro Giovani): “Abbiamo vinto 4-0. Abbiamo disputato un primo tempo sottotono, forse per la troppa fretta di voler concretizzare. Nel secondo siamo state brave a rientrare in campo concentrate e a condurre il gioco fino a chiudere la partita. Un plauso alla squadra avversaria, che – nonostante l'inferiorità numerica per quasi tutta la gara – ha lottato fino alla fine”.

Antonio Piscopo (dirigente del Calcio Femminile United): “Abbiamo perso 7-0. Siamo una squadra giovane e lo si paga al momento, in ogni caso si lavora per crescere”.

Stefano Carlet (presidente del Sarone/Caneva): “La squadra è giovane e lavora molto, ma le ragazze hanno ancora tante cose da assimilare. Stavolta non hanno fatto una brutta partita, ma erano impaurite inizialmente dall'avere davanti un Villanova arrivato primo per due anni e che in lista aveva giocatrici più grandi di loro. Abbiamo preso sùbito due gol, uno imparabile e uno per un errore. Poi c'è stata una buona difesa, ma ci manca qualcosa in attacco; d'altro canto non è come nel maschile, dove puoi trovare più facilmente qualcuno per il reparto offensivo”.

Virginia Del Santo (difensore della Triestina): “La nostra squadra ha gestito bene una partita praticamente a senso unico contro un Belluno con poche idee e poco gioco. Solo nei primi minuti c'è stata una fase di studio, poi abbiamo incominciato a proporci con continuità e abbiamo chiuso il primo tempo sul 3-0, risultato determinato dalle reti di Tic, Alberti e Zanetti. Nella ripresa abbiamo gestito tranquillamente il vantaggio che, alimentato dalla rete di Dragan, poteva essere più cospicuo vista la traversa colpita dalla giovanissima Maureen Ferfoglia. Nel finale la stanchezza si è fatta sentire e il Keralpen ha avuto l'occasione per accorciare le distanze, ma un'ottima Serena Ferroli e il palo ci hanno salvato. Domenica prossima saremo in trasferta per rendere visita al Villorba”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02333 secondi