Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PRIMA C - Crolla il fattore campo, ci guadagnano Domio e Santamaria

Superando in trasferta Isonzo e Sangiorgina salgono in vetta alla classifica. Un gol di Cicogna rilancia l'Aquileia e mette ancora più in difficoltà il Gonars. La Gradese acciuffa il Mariano, il San Giovanni gela una combattiva Roianese. Il San Canzian corsaro a Basovizza

Scombussolata la classifica del girone C di Prima dopo questa giornata un po’ strana, caratterizzata da gol ma anche da diversi successi in campo esterno. Ben metà degli incontri hanno infatti visto capitolare le squadre di casa e in sole due sedi ha dettato legge il fattore campo.
Lo è stato nell’anticipo di sabato a Doberdò nell’apertissimo derby che ha visto il Mladost battere per 4-2 l’Ufm a cui non sono bastati due rigori, di Sangiovanni e D’Aliesio. I rossoblù di Pinatti bucano quattro volte le rete monfalconese con Sangalli e un’autogol di Rebecchi, poi allungano nella ripresa con il penalty di Pierobon e la pennellata su punizione di Bragagnolo.
I carsolini hanno sostato per 24 ore sulla vetta, poi il comando è passato alla coppia SantamariaDomio. I friulani sono passati al “Collavin” superando per 2-0 una Sangiorgina con le maglie difensive un po’ larghe in questo inizio di stagione.
Anche il Domio torna a casa con il sacco pieno da San Pier dopo aver sbancato il “Furtan” per 2-1. Avanti di un gol a metà primo tempo, realizzato da Sistiani, i verdi di mister Biloslavo raddoppiano prima dell’intervallo con Delmoro. L’Isonzo dimezza nella ripresa con Favaro ma non basta per togliersi dal penultimo posto.

Sotto c’è solo il Gonars, rimasto ancora senza punti dopo la trasferta infruttuosa di Aquileia. Tutte due avevano bisogno di riscatto, l’ha spuntata l’undici di mister Mauro per 1-0 e la prima vittoria in campionato porta la firma di Cicogna con la rete realizzata nella prima frazione.
Anche il Mariano l’aveva segnata nel primo tempo grazie a Russo, poi però la vittoria è sfumata quando Soumahoro impatta e porta la Gradese sull’1-1, punteggio che consente ai lagunari di navigare nella parte alta della graduatoria. Dove, un punto sopra, si è posizionato il Ruda in seguito alla divisione della posta operata sabato nel derby casalingo con l’Ism Gradisca. Con i gradiscani in inferiorità numerica prima della mezzora, apre le marcature Grion per i locali dal dischetto e poco dopo Campanella pareggia. Nel secondo tempo altro botta e risposta, al nuovo vantaggio di Marconato e l’espulsione dell’ospite Bolzan, va a rete il “killer” Biondo e nel finale il Ruda fallisce il possibile rigore della vittoria con Grion, ipnotizzato da Dovier.

Dalle zone basse risale il San Canzian, corsaro a Basovizza sullo Zarja per 2-0 con le reti, entrambe nel primo tempo, siglate da Bedin al 20’ e da Simeone al 36’, ed affianca Sangiorgina ed Aquileia, superando la Roianese, caduta in casa per opera del San Giovanni, al termine di una partita con i fuochi d’artificio, conclusa con la vittoria del rossoneri per 3-2. Doppio vantaggio dei padroni di casa i quali subiscono il gol di Cramersteter prima del riposo. Poi Ruzzier impatta ed è ancora Cramersteter a regalare i tre punti ai suoi.

Claudio Mariani

Risultati - Classifica
⚽️ 1^Categoria - C    


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02483 secondi