Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE B - Partenza a razzo del Maccan

Nella prima di campionato i gialloneri hanno triturato 6-1 l'Atesina. Partita sempre in controllo per la squadra di Sabalino, attesa ora a Rovereto

MACCAN PRATA - ATESINA 6-1
Gol: a 04’28’’ Belleboni, a 10’00’’ Dominioni, a 14’03’’ Mazzuca, a 14’29’’ Buriola; nella ripresa, a 07’38’’ Zocchi, a 11’14’’ Manarin, a 17’06’’ Mazzuca.

MACCAN PRATA: Morassi e Rebba (portieri), Zocchi, Otero, Zecchinello, Giannattasio, Grandinetti, Mazzuca, Buriola, Dominioni, Belleboni, Dedej. All. Sabalino.

ATESINA: Vanin e Pergher (portieri), Stech, Fraccaroli, Salvador, Manarin, Bazzanella, Prighel, Pergher, Bernie, Nussbaumer, Degasperi. All. Nughes.

ARBITRI: Mazzoni di Ferrara e Salmoiraghi di Bologna; cronometrista Voltarel di Treviso.

NOTE - Ammoniti Bazzanella, Manarin. Tiri liberi 0/0 e 0/0.

Comincia nel migliore dei modi l’avventura del Maccan Prata nella serie B 2019/2020: gli uomini di Sabalino superano con un nettissimo 6-1 l’Atesina, creando tanto e rischiando pochissimo. Una prestazione a tutto tondo, che regala ai gialloneri l’attesissimo ritorno al successo interno in campionato: al PalaPrata, infatti, i tre punti mancavano dallo scorso 5 gennaio, quando, per un singolare incrocio di destini, a fare da vittima predestinata era stata la stessa Atesina, avversaria peraltro anche nell’ultimo confronto esterno dello scorso anno.

Maccan padrone dell’incontro fin dalle battute iniziali. Il vantaggio arriva a 04’28’’ con un tiro al limite di Belleboni; quindi, alla metà esatta della prima frazione, il raddoppio di Dominioni dopo un tiro ribattuto di Otero. L’Atesina si vede solo a 10’48’’, quando Morassi compie un doppio, prodigioso intervento su Degasperi e Salvador. Decisivo, per l’inerzia dell’incontro, il 15’: a 14’03’’ Mazzuca infila il tris sull’uscita di Vanin, mentre a 14’29’’ è Buriola a siglare il poker in contropiede con freddezza. Seguono minuti di relativo equilibrio, con i gialloneri sempre attenti nella gestione. Un film, questo, che continua anche in avvio di ripresa, fino alla quinta marcatura di Zocchi a 07’38’’, al culmine di una grande azione corale.

Il Maccan domina, e solo a 11’14’’ l’Atesina riesce ad alimentare un po’ le proprie speranza con Manarin: ma per violare la porta di Morassi occorre un tiro deviato, che spiazzi l’estremo. Anche quando i bolzanini attaccano con cinque uomini, inserendo il portiere di movimento, i gialloneri riescono a difendersi con ordine e caparbietà, senza mai rischiare davvero.
I titoli di coda scorrono a 17’06’’: in contropiede, Otero allarga sul secondo palo per il tap-in definitivo di Mazzuca. 6-1, cinque reti di scarto, cinque buoni motivi per sorridere e guardare al prosieguo del campionato con fiducia.
Prossima tappa a Rovereto, nella tana della matricola Olympia.

Foto Dozzi

https://i.imgur.com/Crm7w2L.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 05/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04535 secondi