Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Montebelluna in serie nera. Maragna battuto dopo 309'

I numeri del campionato. Si rianimano le squadre in casa, Tamai e San Luigi continuano a scivolare. Cartigliano micidiale al "Fair-play"

La serie D girone C finalmente regala scintille. La 7^ di andata ha fatto registrare l’exploit stagionale con le 21 reti realizzate dalle formazioni di casa. Un bilancio che il fattore campo non esaltava dal 17 dicembre 2017. In precedenza, e nell’ultimo decennio, il raggruppamento a Nord-Est tale bonus lo fece registrare il 29 aprile ’12, il 9 ottobre 2011 e il 26 settembre 2010.
E’ un’impennata salutare, uno slancio che ripristina il rullino di marcia casalingo assai asfittico, corredato da una media 12,6 gol settimanali. Il top delle segnature però scivola negli anni: il picco casalingo con 23 palloni nella sacca è fissato in data 21 novembre 2010.
I numeri del primo turno di ottobre offrono margini di analisi e riflessione, partendo dai 32 gol totali realizzati domenica scorsa, il terzo score positivo dopo i 36 sigilli della 4^ e le 34 reti della 2^ giornata.
Nel segno “+” si segnalano la forza casalinga e l’inviolabilità del “Fair-play” di Cartigliano (12 punti) e della Luparense con 10. In scia si pone l’Adriese con 7.
Tra le squadre più prolifiche nei test interni torna alla ribalta la Luparense con 10 gol, il Cartigliano segue con 8, l’Adriese, il Mestre e il Villafranca si allineano con 7 centri.

Difese groviera…
Il bilancio negativo (esterno), lievita nel bellunese con i 10 palloni finiti nella rete dell’Union Feltre. Segue il Delta Porto Tolle con 8 e il S. Luigi Trieste con 7.
Nel segno “meno“ il cammino casalingo di Este (3 pareggi e una sconfitta), del Montebelluna con non assapora i tre punti al “S. Vigilio” dall’1-0 rifilato al Belluno il 31 marzo scorso. Negative anche le performance interne di Tamai e S. Luigi, all’asciutto di vittorie. Questo dettaglio manifesta la debolezza casalinga di Montebelluna (2 punti), del Tamai capace di incasellare un solo punto e del S. Luigi, ancora al palo.      
In serie negativa, da 7 turni, si segnalano: Montebelluna, Tamai e S. Luigi; a ruota con 4 gare segue l’Ambrosiana e con 3 il Delta Porto Tolle. Il Montebelluna non  scuote la rete avversaria da 280’. Maragna, portiere del Vigasio, ha interrotto l’imbattibilità a 309’.    

Flavio Cipriani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 09/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



SECONDA A - Caccia aperta alle 3 lepri

Scappano le prime tre anche se è ancora presto per dire fuga ma intanto il distacco dalle prime inseguitrici e di 5 punti. Parliamo di Virtus Roveredo, Vigonovo e Montereale co...leggi
18/10/2019
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01968 secondi