Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Tremano le panchine, i punti servono come l'aria

Quinta di campionato già delicata: Codroipo - Pro Gorizia, vietato perdere. Il Lumignacco cerca il colpo d'ala, ma il Brian Lignano non può assecondarlo. Fontanafredda - Manzanese e la classica Gemonese - Pro Fagagna assicurano emozioni forti. Torviscosa e Pro Cervignano sul chi va là, la Virtus deve dimostrare qualcosa, come si sveglierà domenica mattina il Flaibano?

Quinta di andata in Eccellenza e pathos già elevato perché, come al solito, i punti (quelli conquistati o mancanti) alzano la temperatura, che qualche volta diventa febbre. 
Si prenda, ad esempio, un Codroipo (2 punti) - Pro Gorizia (0): è ovvio che trattasi di match delicato per le squadre e, ancora di più, per i tecnici Conversano e Coceani, anche se il secondo è una specie di totem per i biancazzurri, che ha riportato dalla Seconda categoria nei quartieri nobili dell'Eccellenza. Ma se le sconfitte consecutive diventassero 5... La verità è che le strade del calcio sono infinite o quasi, e quindi può capitare di veder saltare la panchina dell'ottimo Ernesto Candon al primo ko in campionato, con la Gemonese (Pretto e soci non sono certo dei mangia-allenatori, semmai critici, ma quello ci sta) affidatasi a Giovanni Mussoletto
Del resto forse la colpa è anche dei tecnici, certe volte dal carattere complicato e poco incline a rendere partecipi presidenti e dirigenti, coloro che fanno andare avanti il giocattolo-calcio; altre fin troppo buoni. 
A bomba sul turno di campionato. Se Codroipo - Pro Gorizia è gara spartiacque, Lumignacco - Brian Lignano ci si avvicina; i rossoblù hanno bisogno del colpo d'ala, l'undici di Birtig (gagliardo in Coppa) di riprendere la corsa interrotta dal Torviscosa
Torviscosa che, una volta tanto, vive serenamente questa fase iniziale della stagione: la squadra di Pittilino è consapevole però di doversela vedere con un gran brutto cliente, il Ronchi, certamente non pago dei due pareggi (e altrettante sconfitte) che ne riassumono il primo mese di campionato. 

E' scontro atteso e probante Fontanafredda - Manzanese: entrambe giungono dall'impegno in Coppa, con gli arancione di Rossitto passati in semifinale ai rigori; soprattutto, la Manzanese giunge dallo sfavillante successo nel derby con la Virtus Corno, mentre il Fontanafredda ha frenato la scalata a Fagagna. Sarà una battaglia. 
Fari puntati anche sulla classica Gemonese - Pro Fagagna, gara speciale, sentita, anche se non c'è più purtroppo l'Attilio De Coppi che con Pino Pretto sapeva animare la vigilia in maniera unica. La Gemonese spera nella scossa (si dice così) prodotta dall'avvicendamento in panchina, i rossoneri di Pino Cortiula appaiono però un cliente davvero pericoloso e complicato da piegare o, quantomeno, contenere. 
A Cervignano c'è parecchia prudenza nell'aspettare il Primorje: sembrerebbe una partita abbastanza scontata nell'esito ma, invece, ha tutte le caratteristiche del trappolone in cui cadrebbe la capolista gialloblù se affrontasse i carsolini senza la necessaria concentrazione. 
Virtus Corno - Tricesimo: gara aperta, arricchita dagli ex di turno, con l'undici di Caiffa chiamato a una prova d'orgoglio per gettarsi alle spalle il derby indigesto. Attenzione, però, gli azzurri di Zucco cercheranno di non regalare alcunché, ma semmai di battere il ferro caldo dei buoni risultati fin qui conseguiti. 
Chiude il menù Flaibano - Fiume Bannia. E vien da chiedersi come si sveglierà domenica la formazione giallonera, pimpante in Coppa mercoledì (chiedere, per conferma, al Torviscosa), quanto rivedibile domenica scorsa a Tricesimo? Flaibano indecifrabile, Fiume tosto, quadrato, orgoglioso e battagliero. Il pronostico? Meglio usare il salvagente della "tripla". 

Nella foto l'arbitro romagnolo Simone Baiocchi.

PROGRAMMA E TERNE

Domenica, ore 15

FLAIBANO - COMUNALE FIUME V. BANNIA
Nenad Radovanovic (Maniago); Matteo Vindigni (Basso Friuli), Emald Balla (Pordenone)

FONTANAFREDDA - MANZANESE
Simone Baiocchi (Rimini); Paolo Casella (Pordenone), Denis Roman Fulin (Maniago)

GEMONESE - PRO FAGAGNA
Giacomo Trotta (Udine); Piero Mansutti (Basso Friuli), Marco Nardella (Trieste)

LUMIGNACCO - BRIAN LIGNANO CALCIO
Stefano Zilani (Trieste); Pierfrancesco Carlevaris (Trieste), Giacomo Ponti (Trieste)

POLISPORTIVA CODROIPO - PRO GORIZIA
Riccardo Corredig (Maniago); Matteo Prandin (Gradisca d'Isonzo), Ermal Guze (Udine)

PRO CERVIGNANO MUSCOLI - PRIMORJE
Michele Piccolo (Pordenone); Simone Milillo (Udine), Simone Della Mea (Udine)

TORVISCOSA - RONCHI CALCIO
Andrea De Paoli (Udine); Daniele Scremin (Trieste), Adolfo Turnu (Pordenone)

VIRTUS CORNO - TRICESIMO
Francesco Marri (Gradisca d'Isonzo); Diego Sokolic (Trieste), Daniele Carbone (Trieste)


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



CURIOSITA' - Stretching dinamico o statico?

In un’intervista al Dott. Gian Paolo Cantamessa (Medico Sportivo) dal titolo “contrattura, stiramento e strappo: se li conosci li eviti”, si accenna di stretching ed in particolare della messa al bando nel calcio di quello statico a favore di quello dinamico.In un recente pre-partita di Champion’s si &e...leggi
01/01/2020
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02087 secondi