Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


IL MATCH - Esame Casarsa per la Spal. Toneguzzo: sarà durissima

Derby d'alta quota attesissimo a Cordovado, dove i giallorossi di Muzzin, primi in classifica, sfideranno il babau gialloverde. Il presidente spallino: "Siamo felici del gioco espresso, dei risultati e del comportamento di tutta la rosa, ma il vero campionato comincia domenica, quindi piedi per terra, testa sulle spalle e diamoci dentro"

E' una delle gare più attese della domenica, il derby Spal - Casarsa. Appuntamento a domenica con fischio di inizio alle ore 15, per un confronto d'alta quota che farà entrare il girone A della Promozione in una fase più matura, calda. 
Non c'è soltanto la presenza sulla panchina giallorosa di Massimo Muzzin, arrivato proprio dal Casarsa, ad animare la vigilia: ci sono rivalità, sogni, conferme e anche insicurezze da una parte e dall'altra che si misureranno sul terreno di gioco.
Particolarmente attesa è la partitissima dal presidente giallorosso, Claudio Toneguzzo. Un Toneguzzo orgoglioso e felice di quello che ha fatto vedere la sua creatura nel primo tratto di stagione, ma anche prudente nella consapevolezza che il calcio è materia complicata e nella quale pochi granelli di polvere e sabbia possono inceppare meccanismi che sembravano perfettamente funzionanti. 
Il patron della Spal capolista, dunque, sottolinea: "Predico ai ragazzi di tenere i piedi per terra e la testa sulle spalle perché non abbiamo ancora fatto nulla. E' vero come dice il mister che il campionato comincia domenica e dobbiamo perciò essere bravi ad affrontare il derby con concentrazione, spirito di squadra e grande cattiveria agonistica. Il primato in classifica? Un po' ci ha sorpreso, eravamo convinti di aver costruito una bella squadra, ma da qui a cominciare così ce ne corre. Anche perché siamo anche nei quarti della Coppa, qualcosa che, lo ha sottolineato il capitano Luca Bianco, non capitava a Cordovado da parecchio tempo. Insomma, manteniamo i piedi per terra anche perchè non tutte le squadre sono rodate, ma è anche vero che i risultati ottenuti ci hanno dato energia, una carica enorme. Domenica sarà durissima, il Casarsa è un'ottima compagine, e inoltre il derby è per definizione sempre una storia particolare. Per quel che ci riguarda, siamo felici sotto tanti punti di vista: si vede un bel calcio, i risultati ci gratificano, i fuoriquota stanno crescendo in maniera fantastica, il fatto di dover competere tra di loro per giocare è positivo, ma anche la vecchia guardia con i più recenti innesti sta rispondendo in maniera apprezzabilissima. Ecco, mi auguro che questa felicità domenica sera possa ritrovarsi intatta e, perché no, diventare ancora più intensa...". 
All'esame Casarsa la Spal si presenterà a ranghi completi, anche se un paio di elementi sono in forse: si tratta del 2001 Mustafic e del totem Dal Cin, entrambi alle prese con problemi fisici.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 11/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...














SERIE A - Musso salva l'Udinese

UDINESE - SPAL  0 - 0UDINESE: (3-5-2)Musso, Rodrigo Becao (85' Teodorczyk), Troost-Ekong, Nuytinck, Stryger Larsen, Mandragora (80' ...leggi
10/11/2019





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01624 secondi