Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


TERZA B - Lestizza giovane e d'assalto. Ora il Poggio

La squadra di Daniele Modotto è a pieni giri, sta facendo bene anche in Coppa e segna con facilità. Il tecnico: rosa ringiovanita e più ampia, confidiamo di continuare così



Veleggia a gonfie vele il Lestizza in testa al girone B di Terza categoria a punteggio pieno dopo le prime due giornate con già nove reti all’attivo e tre al passivo, subite tutte nell’ultima gara casalinga con il Mossa. Domenica la compagine guidata dal mister Daniele Modotto affronterà un’altra goriziana, il Poggio di mister Giliberto, con tutte le intenzioni di continuare sulla buona strada intrapresa. “Tra coppa e campionato stiamo procedendo molto bene e sono soddisfatto della squadra, formata da giocatori di buona qualità e molto giovani che stanno crescendo bene con i loro pregi e difetti. La formazione della scorsa domenica ha visto in campo 10 undicesimi Under 25. Tra i nuovi arrivati ci sono Fabbro, Borghini, Stocco, Borsetta, Tulis, Jozicic, Gigante e Moro. Abbiamo rinfoltito la rosa poiché l’anno scorso era numericamente scarna e i risultati ne hanno risentito. Di quel gruppo sono stati quasi tutti riconfermati con gli innesti di ragazzi del paese che già si conoscevano fra loro o sono amici di chi vestiva già la maglia del Lestizza. Quest’anno abbiamo più qualità nel reparto avanzato e anche più abbondanza di giocatori e pertanto giochiamo – svela mister Modotto  – un po’ sbilanciati in attacco, rischiando qualcosa poiché non siamo ancora rapidi nei recuperi e nelle chiusure. La rosa che ho mi permette di optare per questo modulo. Purtroppo non ho mai a disposizione l’intero gruppo alla domenica, per vari problemi di lavoro, ma il tutto avviene con programmazione ed è anche un motivo per cui l’organico è consistente”.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 12/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...









IL LUTTO - Il calcio piange Aldo Peressini

Se n'è andato in silenzio, come da sua abitudine, a 71 anni Aldo Peressini, noto calciofilo nostrano, ex calciatore professionista e per tanti anni disinteressato “manager diletta...leggi
13/11/2019










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01543 secondi