Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Tolmezzo


PRIMA - Dopo il Fusca ai saluti Campagnola e Amaro

Inutile il successo degli “amaretti” ad Imponzo, il Cercivento ottiene il punto che vale la salvezza a Trasaghis. Campagnola, girone di ritorno da incubo

Cala il sipario sulla Prima categoria del campionato carnico e nell’ultima giornata, con il Cavazzo da tempo vincitore del titolo e il Fusca mestamente retrocesso, mancavano due squadre ad accompagnare la formazione di Fusea nel cammino a ritroso. Non ce l’hanno fatta a rimanere in Prima Campagnola e Amaro. L’impresa per i gemonesi era disperata e la caduta a Sutrio per 3-0 è stata l’emblema di una seconda parte di stagione da incubo. I Mobilieri volevano chiedere in casa con una vittoria, l’hanno ottenuta con le reti di D’Andrea, Del Linz e De Antoni, tutte nella ripresa.
L’Amaro ha sperato tifando Trasaghis ma si sa, quando una squadra non ha più stimoli e l’avversaria deve almeno fare un punto, è difficile che non accada. Infatti è terminata 2-2  e il Cercivento stava pure vincendo al “Costantini”, dopo aver ribaltato il vantaggio locale di Masini con le reti di Morassi e De Toni. Nel finale Ridolfo chiudeva in parità.
E con questo punteggio la vittoria dell’Amaro, 4-2 ad Imponzo, è stata inutile per la salvezza. Mazzolini apre per gli ospiti, pareggia Pepe, poi nella ripresa Fior e due volte Dell’Angelo facevano sospirare gli azzurri anche se Di Gleria accorciava. Tutto inutile alla fine.
Il Cavazzo voleva congedarsi da proprio pubblico con una vittoria, ottenuta largamente sul Fusca per 7-0 con centri di Burba, Tosoni, Canci e il poker di Paolo Nait, con il quale vince anche la classifica cannonieri con 29 gol, superando di due il rivale sutriese Del Linz.

La Pontebbana vince in trasferta a Cedarchis per 1-0 con rete di Della Mea dopo un quarto d’ora; il Villa fa suo l’incontro casalingo sull’Arta Terme per 3-1, andando subito sotto per il gol di Temil poi, nella ripresa Alessio Felaco, Battistella e Agostinis firmano le reti degli arancione, giunti sul podio, al terzo posto, a pari punti con il Cedarchis.
Termina in parità 2-2 la sfida fra Ovarese e Nuova Osoppo con Boreanaz e Fruch ad aprire e chiudere per i locali, Granzotti e Candussio nel mezzo per le due reti osovane.

https://i.imgur.com/ThuGkYa.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 13/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01635 secondi