Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


REG. C - Molinari: andiamo a sprazzi. Biasin: si paga ogni errore

I commenti di allenatori e dirigenti sul turno di campionato andato in scena sabato

Mauro Molinari (dirigente dell'Aquileia): “Buono il risultato, meglio il gioco rispetto alla precedente partita, ma non siamo ancora ai livelli desiderati dal mister. Siamo andati a sprazzi, in ogni caso siamo sempre primi. Abbiamo un bel gruppo, molti ragazzi giocano insieme da anni nei campionati regionali. Faremo la nostra parte”.

Federico Giavon (dirigente della Pro Romans/Medea): “Siamo giovani e questo si è sentito, un paio di ingenuità e un altro paio di episodi hanno deciso la partita”.

Fabrizio Vescovo (allenatore del Kras Repen): “La squadra ha fatto bene e ha segnato una rete per tempo. Nel primo tempo avremmo magari meritato di segnare di più, mentre nella ripresa abbiamo sofferto la loro fisicità. Poi i ragazzi sono andati a festeggiare la Barcolana”.

Claudio Fortunato (direttore sportivo della Tarcentina): “Bella partita, è stata combattuta, ma hanno vinto loro. In ogni caso è stata una bella prova”.

Gabriele Gorenszach (allenatore dell'Ol3): “Non è stata una bella partita, abbiamo trovato due reti su corner e avremmo potuto vincere in modo più tondo, ma ci sta... anche per merito degli avversari, che tra l'altro hanno segnato su rigore e su punizione. Due palle inattive dovute a falli di mano e in tal senso il nuovo regolamento non mi piace”.

Matteo Turoldo (capitano del San Giovanni): “Loro hanno fatto il primo gol e quindi il secondo, noi siamo riusciti a segnare a fine primo tempo, ma abbiamo preso il 3-1 a inizio ripresa. Siamo rimasti in dieci, ma alla fine la partita è stata combattuta fino al termine. Nel finale abbiamo fatto il 3-2”.

Moreno Nonis (allenatore del Trieste Calcio): “Siamo contenti per la vittoria, la squadra ha fatto bene e ha disputato un gran bel secondo tempo, rimontando con Gueye e Spasaro dopo essere passata in svantaggio”.

Cristiano Grisi (dirigente del Sevegliano/Fauglis): “E' arrivata una notizia positiva, abbiamo rotto il ghiaccio e abbiamo portato a casa la prima vittoria. Pur avendo una situazione in classifica non delle migliori e pur avendo preso delle batoste, la Terenziana si è rivelata ostica e tosta. La partita è stata maschia e con tanti ammoniti, abbiamo segnato due bei gol, uno per tempo”.

Fabio Grillo (allenatore della Terenziana Staranzano): “Abbiamo fatto meglio rispetto alle precedenti gare, ma abbiamo perso ancora. Due distrazioni ci sono costate i gol, purtroppo non siamo stati pericolosi. Abbiamo avuto due punizioni, una finita sulla barriera e una fuori. Peccato”.

Marco Giotta (allenatore del Sant'Andrea San Vito): “La nostra squadra era rimaneggiatissima, avevamo solo dieci juniores complici delle assenze dell'ultimo minuto. Abbiamo precettato al volo tre allievi, di cui un 2003 e un 2004”.

Lorenzo Biasin (allenatore in seconda dello Zaule Rabuiese): “Si paga ogni errore, ma il gruppo è fantastico e ne siamo contenti. Peccato per i piccoli rammarici, avremmo potuto vincerla”.

Maurizio Giacomin (allenatore del Domio): “Nel primo tempo ha giocato sicuramente meglio lo Zaule e nella ripresa noi, insomma il risultato è giusto. Ci sono state delle occasioni buone sia per loro che per noi”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 15/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02587 secondi