Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Udine


SECONDA C - Martinelli: il Terzo può rialzare la testa

Dopo la scoppola con il Morsano la squadra volta pagina ed è già pronta per la sfida con la capolista. Tutti a disposizione, il tecnico ha l’imbarazzo della scelta

Una battuta d’arresto da cancellare immediatamente per il Terzo quella di domenica scorsa, la capolista Pocenia incombe e sarà la partita del riscatto per la squadra del mister Marco Martinelli: “Dobbiamo girare pagina, dimenticare quella brutta partita della quale non saprei descriverla se non dire che il Terzo non è sceso in campo o non ha ingranato per nulla e il Morsano ci ha segnato cinque gol. Dobbiamo tuffarci subito nel match-clou in casa del Pocenia e i ragazzi sono già carichi per ripetere le buone prestazioni iniziali, altrettanto come ha fatto proprio il Morsano da noi. Ci stiamo preparando bene, la squadra è giovane ma di qualità e sono convinto che possa dare dimostrazione di forza. Tutti sono a disposizione e sceglierò la miglior formazione”.

Mister Martinelli è arrivato quest’anno alla guida del Terzo dopo aver allenato per alcuni anni il Flumignano e sta conducendo i rossoblù in un cammino a vele spiegate. “L’avventura è iniziata con grande entusiasmo, trovando degli ottimi giocatori e una struttura societaria adeguata e ben supportata. Essendo neopromossi,  i ragazzi devono però ancora acquisire del tutto la mentalità della nuova categoria nonostante le buone prestazioni dimostrate con gli altrettanto buoni risultati ottenuti. Tracciare un bilancio? Dopo solo 5 partite è impossibile. Dal campionato cerchiamo innanzitutto di arrivare ai 40 punti per la salvezza, poi vedremo, faremo un passo alla volta. Abbiamo iniziato con tre vittorie consecutive, poi è arrivato il pareggio con la Fortezza e questa sconfitta. Rimugino sul pareggio di Gradisca, avevamo sbagliato un rigore, colpito tre traverse e fallite un paio di occasioni da gol e al 90’ subito il pareggio beffa. In precedenza ero rimasto soddisfatto – ricorda il tecnico friulano - della prestazione nel derby a Fiumicello, sotto di due reti l’abbiamo ribaltata e portato a casa i tre punti. Dopo Pocenia ospiteremo il Flambro, la squadra del mio paese, e spero ne venga fuori una bella partita per ambedue”.      


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 18/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01425 secondi