Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


LCFC - Il Pertegada rallenta ma resta lassù. La Rosa punge

Fattore campo predominante, un solo pareggio e quattro vittorie sui rettangoli di casa. Il Villa impone il pari alla capolista. I cervignanesi avanzano con il poker del bomber Daniele Marino. Intasamento nella parte centrale della graduatoria

E’ andata in archivio anche la 5ª giornata del girone B di Prima categoria con il fattore campo a farla da padrone. Un solo pareggio e quattro vittorie casalinghe che hanno consacrato al comando della classifica l’Atletico Pertegada, uscito con un punto dal sintetico di Villa Vicentina contro un squadra ancora alla ricerca di uscire dalle zone basse. Vanno a segno per i locali Pavoni e Ramos, per i gialloblù ospiti timbra due volte il cartellino Nicolò De Monte, uno tra i più giovani della compagnia.

Si avvicina al vertice La Rosa, ora a due punti di distacco, dopo aver superato al “Colussi” il Cormons per 4-2 con il poker siglato da Daniele Marino, il bomber ex Sevegliano, Torviscosa e Cervignano ai tempi in cui giocava in Figc. I cormonesi mitigano il ko con le reti di Drnovscek e Ionicianu e rimangono, con quattro punti, nel nutrito gruppo di centro classifica. Ne resta ancora sopra il Gorgo, seppur uscito sconfitto da Corbolone per opera del Sette Sorelle per 2-1 con l’unica rete messa a segno da Moratto. I veneti, saliti a 4 punti, vanno in gol con Clementi e con il capitano Lucchese.

Con il medesimo score i Galli superano la Muzzanella nel derby della Bassa lasciando la squadra di Malisana all’ultimo posto. I “galletti” gonfiano la rete avversaria con Siben e Chinese e subiscono quella ospite di Persello, poi espulso.

Subito in discesa la gara per il Palut/Prissinins con il rigore trasformato da Colautti e concesso per l’atterramento di Veneruzzo da parte del portiere del Ruda. Il raddoppio alla mezzora di Brozzu su cross di Colautti, Secondo tempo fotocopia del primo con i padroni di casa a comandare il gioco ma nessun gol e partita correttissima conclusa sul punteggio di 2-0. Turno di riposo per il Bibione.


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 28/10/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02271 secondi