Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


ECCELLENZA - Fagagna e Cervignano di nuovo in cima. Ancora Codroipo

Le due Pro piegano il Primorje (carsolini al quarto ko di fila) e il Tricesimo (decide Nin al 93'), raggiungendo la lepre Torviscosa. Il Brian si fa rimontare due volte dal Fontanafredda e non riesce così a prendersi lo scettro. Ronchi a tenuta stagna, paga la Virtus. Botta e risposta tra Fiume e Gemonese, il Lumignacco resta senza conforto

Cambia nuovamente aspetto la vetta della classifica dell'Eccellenza. Ora, con alle spalle anche l'ottava d'andata e superata la boa di metà girone ascendente del campionato, comandano la comitiva a quota 17 in tre, con le due Pro matricole terribili (Fagagna e Cervignano) che piombano sul Torviscosa, ieri rallentato dal Flaibano
Manca invece il balzo solitario al comando il Brian Lignano (16), che in casa (a Pertegada o Lignano non importa) non riesce a innestare il turbo, un po' come sta capitando al Torviscosa, mentre in trasferta è senza macchia. 
Nella zona a rischio, invece, risalta il blitz del Codroipo (seconda vittoria per Barel) a spese di un Lumignacco giunto all'ottavo scivolone di fila con quel che ne consegue. 

Miglior difesa e secondo attacco arricchiscono il primato nuovamente raggiunto dalla Pro Fagagna, che in avvio di ripresa ha costretto alla resa il Primorje. Un Primorje giunto al quarto ko consecutivo, così da far sbiadire il ricordo del 3-1 rifilato alla Gemonese. E' Nardi che firma una tripletta nel giro di 15', spaccando in due il match. Al 92' Ostolidi fa rima con poker. 
Ben diversa è stata l'affermazione colta dalla Pro Cervignano, passata a Tricesimo 2-1 per il rotto della cuffia: gialloblù spaventati in avvio da De Blasi, poi Nardella allo scoccare dell'ora di gioco e Nin al 93' firmano il ribaltone che lascia l'amaro in bocca agli azzurri di Zucco. 
Prometteva molto Brian Lignano - Fontanafredda e le emozioni a Precenicco non sono certo mancate: due volte la squadra di Birtig ha allungato (subito con il micidiale Marianovic e in chiusura di primo tempo con l'ex di turno, Stiso), ma in altrettante circostanze i rossoneri hanno risposto, tuonando con Zusso e Salvador. Il Fontanafredda, specie quello da esportazione, è un brutto cliente. 
Ha colto il quinto risultato utile consecutivo (3 vittorie e 2 pareggi) terminando la terza gara di fila senza prendere gol il Ronchi, che ha domato 1-0 (Raffa al 18') la mina vagante Virtus Corno: la squadra di Franti ha saputo far fronte alle assenze serrando le fila e badando al sodo. E la classifica (12 punti) gode. 
Quest'oggi l'altro pareggio è quello scaturito da Fiume Bannia - Gemonese (1-1 con botta e risposta tra Piccinin e, in avvio di ripresa, Pittau): i padroni di casa salgono a 14, i giallorossi di Mussoletto a 10. 
Infine, appunto, è un esito che lascia il segno il 3-0 con cui il Codroipo rende più acuta l'impasse del Lumignacco. I rossi di Barel in due gare hanno messo insieme 6 punti, segnando 5 reti senza subirne alcuna. Da rimarcare il vantaggio al 19' firmato dall'inossidabile Salgher, con raddoppio di Turri e colpo di grazia al 10' della ripresa messo a segno da Osagiede


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 03/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01440 secondi