Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


NAZIONALI - Cjarlins, sfida alla capolista. A voi Chions - San Luigi

Presentazione della giornata numero 9, che propone come match di cartello quello tra i friulani di Billia e il Montebelluna. Il Tamai sarà impegnato in trasferta sul campo della Clodiese

Parato l’attacco e l’aggressività della Luparense (1-1 al S. Vigilio), la capolista Montebelluna nella 9^ tornata del torneo Jr. Nazionali vola in Friuli per il collaudo-resistenza su rettangolo del Cjarlins Muzane. Per i “coreani” di mr. Mirco Da Riva sarà il secondo scoglio di un trittico di ferro, l’anticamera del prossimo turno un cui l’undici del Montello sfiderà tra le mura domestiche l’Ital-Lenti Belluno, la terza forza del girone C. Alla vigilia di un esame tra i più delicati, il mister trevigiano preferisce soffermarsi sul valore degli orange di Marco Billia, capaci di trasformarsi tra le mura amiche con quattro gare prive di macchia: l’1-0 al Mestre, il 3-3 contro l’Adriese, lo 0-0 diviso con il Campodarsego e il 4-0 rifilato alla Clodiense, un filotto corredato da tre match conclusi con la porta inviolata. L’unica sfida in cui a Carlino è vibrata la rete è datata 5 ottobre, nel pirotecnico 3-3 conquistato contro l’Adriese.
Non c’è solo il passaggio a Nord/Est della capolista a incuriosire i palati fine del campionato “riserve”. Chions-S. Luigi Trieste è un derby intrigante e da seguire. La forza casalinga dei ragazzi di Mauro Salatin è tale, che sul campo di Villotta i gialloblù non concedono respiro a qualsiasi avversario. Il cammino interno mette in risalto i 10 punti conquistati (13 ne presenta la classifica), una forza indicativa per affossare anche i bianco verdi di Ravalico arrendevoli in viaggio dove hanno raccolto la miseria di 2 punti. E’ comunque un S. Luigi rigenerato, da prendere con le pinze a sette giorni dal pareggio strappato al Cjarlins. Il Chions però non teme avversari, soprattutto nei derby regionali, scontri di campanile, uno stimolo per i goleador di casa devastanti sottoporta con la “manita” rifilata al Cjarlins e il poker calato nella porta del Tamai. Un periodo decisamente nero a tutto tondo nell’ambiente delle furie rosse precipitate sabato scorso all’ultimo posto, un ruolo di fanalino del torneo concomitante al black-out interno, un sestina al passivo contro il “condomino” Campodarsego.
L’undici di mr. Toffolo scenderà a Cà Lino per misurare la sete di riscatto della “Clo” del collega Stefano Bernardi, all’asciutto di reti da 307’. I ragazzi biancorossi nel respirare l’aria frizzante della Laguna confidano di mutare il trend, un cammino corredato da 4 sconfitte e 16 gol al passivo, tanti, troppi. La 9^ sinfonia stagionale farà rimbalzare l’eco delle Dolomiti.
Sul rettangolo in sintetico di Sedico andrà in scena il derby Ital-Lenti Belluno 1905-Union Feltre, una rivincita della sfida playoff della scorsa Primavera, match che l’Union si aggiudicò e consentì ai ragazzi di mister Cappellaro di salire sul treno della fase scudetto, tragitto onorato alla grande dai verde-granata che nel percorso tricolore eliminarono il Legnago, i marchigiani dalla Sangiustese, il Modena per smarrire in Versilia il pass della finale piegati dai romani della Romulea, neocampioni d’ Italia. Due formazioni in salute: lo confermano i risultati con i 7 punti totalizzati in 20’ dall’ Union Feltre al quale i cugini gialloblù replicano con i 10 dell’ intero mese di partite giocate. Chiudono il cartellone Luparense-Cartigliano e Adriese-Mestre, due confronti con il chiaro interesse di scalare o rafforzare le posizioni playoff. “Lupi” che non demordono dall’inseguire la capolista, ma il Cartigliano non gli darà tregua nonostante i 5 punti incasellati in trasferta. Adriese-Mestre è un test da “dentro o fuori” e sulla carta sono gli arancio-nero a godere del maggiore credito con i 10 punti infilati nel mese di ottobre. L’Adriese partita a spron battuto, al “Bettinazzi” non centra il pieno dal 28 settembre, dal 5-3 imposto alla Clodiense.
La classifica di merito del mese di ottobre: Mestre 10 punti, Montebelluna, Este e Belluno 7; Adriese e Chions 3, Campodarsego 2, Tamai chiude mestamente con 1 punto.        

Il cartellone della 9^ giornata, i pronostici e gli arbitri designati

Adriese-Mestre X

Arbitro: Jacopo Pavan sez. di Chioggia

Campodarsego-Este 1

Arbitro: Alessandro Ionata sez. di Castelfranco V.to

Chions-S. Luigi TS 1-X

Arbitro: Roberto De Stefanis sez. di Udine

Luparense-Cartigliano 1-2

Arbitro: Federico Muccignatto sez. di Pordenone

Cjarlins Muzane-Montebelluna X-2

Arbitro: Matteo Cerqua sez. di Trieste

Clodiense/Chioggia-Tamai X

Arbitro: Giovanni Gallo sez. di Mestre

Ital-Lenti Belluno-Union Feltre 1

Arbitro: Alberto Luvison sez. di Conegliano V.to

A cura di Flavio Cipriani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 07/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



NAZIONALI - Chions sugli scudi

Un primo anno di assestamento nella nuova categoria nazionale, poi quest’anno il balzo in avanti con tutte le stigmate della squadra importante. Il Chions guida...leggi
19/11/2019
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,01765 secondi