Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Pro Romans, colpaccio in rimonta sul Sevegliano

Sulla corsia destra i giallorossi costruiscono la vittoria, ispira Visintin, finalizza il centrocampista goleador Buttignaschi. Il possibile pari dei gialloblù s’infrange sul palo

Successo in rimonta della Pro Romans in quel di Sevegliano in una gara sbloccatasi soltanto nel secondo tempo con il vantaggio dei padroni di casa per opera di Gashi, pronto a scagliare in rete sotto la traversa a conclusione di una bella azione. Gli isontini rialzano subito la testa e sulla corsia destra imperversa Visintin il quale serve a rimorchio Buttignaschi ed è 1-1. Pochi minuti dopo azine fotocopia con i medesimi attori e la Pro passa in vantaggio. I locali cercano di pervenire al pareggio, mettendo un po’ in difficoltà la difesa giallorossa, con Gashi di testa (para Buso) e con occasioni per Pascolo e Paravano ma invano.

“Un primo tempo equilibrato con varie azioni non pericolose, solo un’uscita rivedbiile di Nikolas Buso poi rimediata dai compagni di reparto. Nella ripresa iniziamo meglio noi – analizza il vice allenatore della Pro Romans Thomas Buso – ma è il Sevegliano a segnare e nell’occasione non siamo stati molto attenti. Poi abbiamo sfruttato la corsia destra, come impostato in settimana, per colpire sue volte in fotocopia. Due percussioni di Visintin e reti di Buttignaschi, uno che non lascia nulla di intentato. Nel finale abbiamo un po’ sofferto il ritorno degli avversari, squadra ben attrezzata e con un Gashi che da solo fa reparto. Ci siamo però difesi ordinatamente e va un plauso alla squadra per aver portato a casa un risultato importante per il morale e per la partita di coppa di mercoledì”.

“Abbiamo pagato caro una decina di minuti di black-out dopo il nostro vantaggio e non è la prima volta che ci capita. Sono stati due nostri errori, poi abbiamo provato a rimettere la gara in piedi – ricorda il mister degli sconfitti Marco Paviz – ma non ci siamo riusciti e anche il palo ha detto di no a Romanelli, oltre ad altre occasioni avute e non finalizzate. E questa è una situazione che si ripete, mettiamo in atto quanto preparato, però non concretizziamo il lavoro, anzi si spegne la luce per un po’ è gli avversari ne approfittano. Dobbiamo ancora lavorare per migliorare soprattutto in fase offensiva, per essere veramente di questa categoria, come lo ha dimostrato la Pro Romans”.

https://i.imgur.com/K8cD31J.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 02/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02281 secondi