Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


SERIE D - Stop a Carlevaris. 3 "gialli" a calciatore: gara da ripetere

I provvedimenti del giudice sportivo. Singolare l'episodio accaduto in Pro Sesto - Levico Terme...

Sono stati pubblicati i settimanali provvedimenti disciplinari sfornati dal Giudice sportivo della serie D
Spicca la ripetizione della gara tra Pro Sesto e Levico Terme per aver l'arbitro espulso un calciatore della Pro Sesto solo alla terza ammonizione. 
Ecco il provvedimento che ricostruisce l'insolita vicenda. 

"Esaminato il reclamo fatto pervenire, a seguito di tempestivo preannuncio, dalla U.S.D. LEVICO TERME e con il quale si deduce l'irregolare svolgimento della gara e se ne richiede la conseguente ripetizione, poiché l'Arbitro sarebbe incorso in errore tecnico, avendo comminato un provvedimento di espulsione ai danni del calciatore n. 4 della S.S.D. PRO SESTO SRL, GATTONI TOMMASO, solo a seguito della terza ammonizione comminata al 85' e successiva alle precedenti del 20' e del 75', comminate sempre all'indirizzo del medesimo calciatore;
- lette le controdeduzioni depositate dalla S.S.D. PRO SESTO SRL, con le quali si chiede nel merito, in via principale, di dichiarare l'inesistenza e, in via subordinata, la non decisività e ininfluenza dell'errore tecnico lamentato dalla ricorrente e, in via istruttoria, l'inammissibilità dei mezzi di prova prodotti;
- rilevato come ai sensi dell'art. 61, comma 2, CGS, codesto giudice sportivo ha piena facoltà di utilizzare riprese televisive o "altri filmati", come quello allegato dalla reclamante a riprova delle proprie affermazioni, quale mezzi di prova volti a dimostrare che i documenti ufficiali indicano quale ammonito soggetto diverso dall'autore dell'infrazione;
- rilevato che il direttore di gara, con proprio supplemento di referto inviato il 30 ottobre 2019, ha espressamente riconosciuto l'errore nel quale è incorso, affermando di "aver commesso un errore in buona fede, ammonendo per ben tre volte lo stesso giocatore" individuato nel calciatore n. 4 della S.S.D. PRO SESTO SRL;
- considerato che nella fattispecie di cui è causa si è concretizzato un errore non valutabile con criteri esclusivamente tecnici e che ha inciso sul regolare svolgimento della gara, ai sensi dell'art. 10, comma 5, let. c) CGS.
P.Q.M. dispone:
1) di accogliere reclamo;
2) la ripetizione della gara oggetto di reclamo;
3) la trasmissione degli atti al Dipartimento Interregionale per quanto di competenza;
4) di non addebitare la tassa di reclamo.

*******

Per quel che riguarda il girone C, quello che vede protagoniste le squadre regionali, è stato squalificato per un turno (quinta ammonizione) l'attaccante del San Luigi, Andrea Carlevaris. Di rilievo anche le stop di una giornata inflitto a Ivan Pedrelli della Luparense, attesa domenica in quel di Chions


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 06/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02729 secondi