Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Trieste


SERIE C - Triestina, mister Gautieri suona la carica

Al "Rocco" gli alabardati son chiamati al riscatto dopo la frenata sul lago di Iseo. Il tecnico: "Bisogna lavorare anche quando si vince. L'unico obiettivo che abbiamo, crescere limitando gli errori”

Quale Triestina scenderà in campo nella sentita sfida contro il Vicenza? Quella ispirata vista contro il Padova o la gemella-non gemella totalmente opposta che si appalesa qua e là? Si incomincerà a capirlo solamente a partire dalle 15 di domenica 10/11 allo stadio Nereo Rocco, dove le danze saranno dirette dall'arbitro Matteo Marcenaro di Genova (spalleggiato da Dario Gregorio e Giovanni Mittica di Bari). I veneti saranno privi dell'estroso attaccante Stefano Giacomelli (squalificato), mentre i padroni di casa non avranno l'esterno Frascatore per uno stiramento a un polpaccio e il giovane centrocampista Salata, mentre l'attaccante Ferretti ha rimediato una botta in caviglia durante l'allenamento di giovedì. Lo staff è fiducioso per poterlo convocare, ma non ci sono certezze in tal senso.

Così il terzino sinistro rossoalabardato Paolo Frascatore: “Mister Gautieri, quando è arrivato, ci ha dato tranquillità, curando l'aspetto psicologico. Ma ha lavorato anche tanto sulla difesa pure individualmente e infatti stiamo prendendo meno gol. Durante le partite dà molti consigli e si fa sentire. Ogni allenatore porta i suoi schemi e perciò, dopo un cambio di panchina, ci vuole un po' di tempo per assimilare tutte le sue richieste. Tra l'altro ritengo il girone B quello più equilibrato. Anche le ultime cercano di giocare il loro calcio e perciò ogni partita non ha un esito scontato in partenza. Poi ci sono le diverse misure tenute dagli arbitri nelle loro direzioni”.

Un passo indietro quindi per commentare l'ultima gara disputata: “Noi abbiamo comunque fatto la nostra prestazione sotto la pioggia nel primo tempo del posticipo con la Feralpi Salò, squadra fisica, tecnica ed esperta. E' un osso duro in casa sua, una condizione meteo che incide molto sull'aspetto tecnico. Nella ripresa, poi, ci abbiamo provato fino alla fine, ma i nostri avversari sono stati più bravi a concretizzare. Il 3-0 è stato un risultato bugiardo e adesso dobbiamo reagire contro il Vicenza, condiserando tra l'altro che venivamo da tre vittorie”.

E il tecnico dell'Unione Carmine Gautieri: “Bisogna lavorare tanto, lo avevo detto anche l'altra settimana dopo la terza vittoria consecutiva. Bisogna lavorare anche quando si vince. Questa è una squadra che lavora molto ma siamo consapevoli delle difficoltà che abbiamo e su quelle dobbiamo lavorare. Il Vicenza? Partite facili non ce ne sono in questo girone, avevo detto della Feralpi che è una delle candidate ad arrivare davanti, essendo costruita per vincere il campionato. Noi dobbiamo invece fare la corsa su noi stessi. E' l'unico obiettivo che abbiamo, crescere limitando gli errori”.

Massimo Laudani


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 08/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02746 secondi