Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Gorizia


PROMO B - Vola la Pro Romans, il Kras invece... Volas

Spodestata la Risanese costretta al pari casalingo, i giallorossi di Beltrame prendono lo scettro. Valanga biancorossa in via Felluga, travolto il Costalunga dalla squadra di Repen. La Terenziana espugna il terreno della Valnatisone, il Sevegliano salva l’imbattibilità esterna. Sistiana cala il poker.

Cambia il vertice nel girone B di Promozione, la Pro Romans, una delle squadre più in forma di questo raggruppamento, se non la maggiore accreditata, spodesta la Risanese e si prende lo scettro in questa 9ª giornata il cui fattore campo è stato decisivo soltanto in due gare, mentre in altrettante ha portato in dote un solo punto. Al “F.lli Calligaris” la neo capolista (19) ha liquidato la giovane Ol3 con un classico 2-0 maturato dopo il the con il rigore di Buttignaschi (capocannoniere in tripla coabitazione con 9 centri) e il raddoppio di Della Ventura. Per i friulani un brutta battuta d’arresto, ora inglobati nella zona play-out con all’attivo soltanto 8 punti. In conseguenza al successo della Pro Romans, la Risanese, costretta al nulla di fatto casalingo con la Juventina, scende di una posizione (18) e colleziona il suo primo pareggio interno e lo stesso fanno i goriziani in campo esterno però.

A far compagnia alla Juventina, a 13 punti, sale il Kras dopo la scorpacciata di reti fatta in via Felluga ai danni del povero Costalunga, uscito pesantemente battuto per 6-2 e rimasto sempre ultimo con due punti in tasca. Eppure sono stati proprio i gialloneri a passare in vantaggio con Loperfido al 6’ ma non hanno fatto i conti con la furia Volas, autore di un poker a cavallo delle due frazioni. Vanno a segno anche Zappalà e Sain su rigore e ancora Loperfido anch’esso dal dischetto.
Rimanendo nelle zone basse, arriva la quinta sconfitta consecutiva per la Forum Julii (6), stavolta con un secco 4-0 rimediato a Visogliano contro un Sistiana invincibile sul terreno di casa. I gialloblù di Musolino vanno a referto due volte con Tomizza e una ciascuno da Carli e Germani e salgono al terzo posto con 17 punti, in compagnia di un terzetto formato da Terenziana, Zaule e Chiarbola.

L’impresa più difficile la compie la Terenziana espugnando per la prima volta il campo della Valnatisone (14) con il punteggio di 3-2 con le reti di Kocic, Cefarin e Becirevic. I valligiani provano fino all’ultimo a recuperare ma dopo i centri di Grassi e Degano nessun altro li imita.
Tutto meno complicata la vittoria del Chiarbola nel derby con il Sant’Andrea, caduto a Dolina per 3-0 ed è il quarto tonfo casalingo ed è una caduta libera per i biancazzurri di Maranzana che forse ancora pagano il tardivo ripescaggio agostano. I più navigati ragazzi dell’ex mister Campaner calano i tre assi tutti nella ripresa con Nigris, il rigore di Luca Delmoro e Zoch.

Sistiana, Terenziana e Chiarbola raggiungono in classifica lo Zauile, frenato sul 2-2 a Premariacco da un’Azzurra (14) abbonata ai pareggi casalinghi, il quarto su cinque partite. Sbloccano i friulani con Grion nel finale di primo tempo, poi nella ripresa Sergi pareggia ma Orgnacco riporta avanti l’Azzurra di rigore, raggiunta definitivamente con la rete di Leiter.   
Con il medesimo risultato di 2-2 il Trieste Calcio (7) imbriglia il Sevegliano (15), in gol con Tavian e Gashi, costringendolo alla divisione dei punti mantenendo nel contempo l’imbattibilità esterna.

Claudio Mariani   


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 10/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...




MLADOST - Andrea Cossar al volante

Cambio della guardia ai vertici societari del Mladost con le dimissioni per motivi personali di Nordio Gergolet, al suo posto sullo scranno di comando siede ora ...leggi
02/07/2020





LND - Serie D e C femminile maglie personalizzate

I numeri di maglia personalizzati nei dilettanti sono già autorizzati ma finora si limitavano appunto a mantenere quel determinato numero scelto per tutta la stagione. Dalla prossima, e solo per la serie D, oltre al...leggi
29/06/2020

GRADESE - Novati rimane

Alla Gradese i “mamoli”: è il pensiero del diesse dei lagunari Christian Ghirardo, intento ad organizzare una squadra di una cittadina che vive molto sull’apporto degli sponsor e c...leggi
29/06/2020



IPOTESI 1 - Eccellenza, 20 squadre o due gironi?

Avere un girone unico di 20 squadre è intrigante e molto competitivo, ma allo stesso momento dispendioso in fatto di un maggior numero di gare e relativi costi, considerando anche alcuni turni infrasettimanali. Al momento le indicaz...leggi
28/06/2020






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,35005 secondi