Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


CSI - Staff, giocatori e dirigenza di prim'ordine all'Adv Cordenons

A presiedere da un lustro c’è Gianfranco Lunardelli attorniano da validi collaboratori. “Non andiamo a cercare i giocatori soltanto perché sanno giocare a calcio. Qui arrivano amici dei nostri calciatori”. La gioia più bella per il presidente è l’esser ancora sul pezzo da 35 anni

Da un paio d’anni il campionato Csi vede quasi sempre la stessa squadra ai vertici della classifica, gruppo ben assestato con validi giocatori e società organizzata. Parliamo del’Adv Cordenons presieduta da molti anni ormai da Gianfranco Lunardelli il quale è orgoglioso di tutto l’ambiente che lo circonda: “Partecipiamo al campionato Csi sin quasi dalla sua istituzione, una trentina d’anni fa, ci troviamo bene anche per l’ottima organizzazione. Alcune stagioni fa ci eravamo salvati alle ultime giornate, da un paio d’anni ci siamo rinforzati sia come gruppo giocatori ma anche a livello generale di società e questo ci sta permettendo di essere ai vertici del campionato e di averlo vinto la stagione passata”.

Oltre ai validi giocatori l’Adv Cordenons ha pure uno staff tecnico di tutto rispetto. “Al timone abbiamo Alessandro Cozzarin che ha creato un bel gruppo coadiuvato da Denis La Pietra ad allenare i portieri e Michele Flumian a seguire la parte atletica della squadra, lavorando entrambi in sintonia con il mister. Ci sono poi diversi dirigenti, tanti dei quali ex giocatori ora passati dall’altra parte a darci una mano in attività societarie. Non da ultimo, un buon pubblico, solitamente un trentina, ci segue durante le partite e parte di essi anche in trasferta, cosa non da poco per una realtà amatoriale”.

C’è però il pericolo di essere invidiati da altre società sia per i risultasti ottenuti sia per un parco giocatori di tutto rispetto. Su questo argomento il presidente tiene a precisare: “Non andiamo a cercare i giocatori soltanto perché sanno giocare a calcio. Da noi arrivano quasi sempre amici dei nostri calciatori che hanno lasciato da poco la Figc o per vari motivi hanno deciso di passare al Csi. Con questi abbiamo creato un bel gruppo”.

In tanti anni vissuti alla presidenza, oltre una ventina, di acqua sotto i ponti ne è passata ma per Lunardelli la gioia più bella è esser ancora sul pezzo dopo 35 anni di storia. ”Abbiamo costruito la nuova sede, sistemato il  campo di gioco e le strutture annesse e finchè ci saranno amici e soci a darci una mano, ci sarà sempre voglia di continuare”.  

Franco Poiana

https://i.imgur.com/fE8SfOT.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da La Redazione il 19/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03729 secondi