Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Pordenone


NAZIONALI - Chions sugli scudi

La squadra di Salatin è seconda in classifica a pari punti con il Cartigliano. Difesa granitica e ruolino di marcia micidiale in casa l'hanno portata in alto. Il ds Vido: "Abbiamo lavorato tanto, facendo tesoro dell'esperienza accumulata nella precedente stagione"

Un primo anno di assestamento nella nuova categoria nazionale, poi quest’anno il balzo in avanti con tutte le stigmate della squadra importante. Il Chions guidato da Mauro Salatin, con il prezioso aiuto del suo secondo Giuseppe Gravina, sta disputando un girone d’andata alla pari delle formazioni più quotate del girone. Difesa ferrea con 11 gol subiti, seconda solo alla capolista Montebelluna (10) e con uno score casalingo migliore di tutti con 13 punti conquistati su quindici, danno la misura numerica della capacità della rosa crociata. Il merito va sicuramente al mister ma anche soprattutto a coloro che in ogni occasione vanno in campo e ottengono risultati importanti che sono davanti agli occhi di tutti. Una bella favola insomma, iniziata con qualche scetticismo e diventata sempre più realtà con il passare delle giornate. Ogni obiettivo adesso è davvero possibile, andando avanti la strada diventa più insidiosa ma il carattere della truppa gialloblù è sempre più forte ed anche il direttore sportivo Simone Vido sottolinea con enfasi la splendida cavalcata “Dopo la prima annata dove abbiamo capito le difficoltà e la categoria siamo partiti in questa stagione con l'obiettivo di migliorarci e soprattutto di lavorare in prospettiva. Un lavoro che da gennaio ci ha portato a visionare moltissime partite di Allievi regionali con molte segnalazioni di prospetti interessanti. Successivamente siamo passati a selezionare quei prospetti che ritenevamo ideali per creare un gruppo tutto nuovo”.

Un lavoro ripagato dai risultati…
“Il lavoro settimanale del mister e del suo staff sta dando dei risultati eccezionali. Mi piace sottolineare che abbiamo un gruppo per gran parte formato da ragazzi del 2002”.

Dove può arrivare questa squadra?
“Non ci poniamo limiti, giochiamo una partita alla volta, ma abbiamo un obiettivo ben preciso. Vogliamo far crescere i nostri ragazzi con un occhio di riguardo alla prospettiva prima squadra. La strada che abbiamo intrapreso è lunga ma è quella giusta. Dobbiamo lavorare tanto senza accontentarci e sono convinto che ci toglieremo molte soddisfazioni".

https://i.imgur.com/w0gXdFy.jpg


Print Friendly and PDF
  Scritto da Gianpaolo Leonardi il 19/11/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02270 secondi